GIORNALE DI NIGUARDA - CA' GRANDA - BICOCCA - PRATOCENTENARO - ISOLA

Il Cielo giallo sopra di noi

Il Cielo giallo sopra di noi

Lunedi 29 ottobre, ore 17, uno strano cielo giallo dalle parti dell’ospedale

Finalmente! Inaugurata all’Isola la Biblioteca degli alberi

Finalmente! Inaugurata all’Isola la Biblioteca degli alberi

Lo spazio di 10 ettari occupato dal parco “Biblioteca degli alberi”, inaugurato dal sindaco Sala il 27 ottobre, collega tra loro l’Isola, la piazza Gae Aulenti, la passeggiata delle Varesine, il giardino del Bosco Verticale e il ponte sopraelevato di Melchiorre Gioia. Esteso per 10 ettari, ospita 450 alberi di 19 specie, 90mila tipi di piante tra siepi, arbusti, rampicanti, piante acquatiche e ornamentali e una pista ciclabile di 5 km. Il nome “Biblioteca degli alberi” suggerisce – scrivono i progettisti – “un’interpretazione moderna del giardino botanico, enfatizzando l’aspetto culturale legato alla storia mitologica e all’espressione poetica, attraverso l’inserimento nella pavimentazione di versi poetici e di definizioni botaniche”.

Il Fioretto di Zorro: Dalle periferie ai quartieri

Il Fioretto di Zorro: Dalle periferie ai quartieri

Noi “giornalisti onlus” di “ZonaNove” siamo lieti di dare una buona notizia. A seguito delle proteste dell’Associazione dei Comuni (Anci) il Governo, che blocca tutte le grandi opere, dice no alla Tav, alla Gronda di Genova, alle Olimpiadi di Torino, è stato costretto a fare marcia indietro. Ha dovuto restituire ai Comuni – compreso Milano – il miliardo e mezzo di euro che voleva congelare per due anni nonostante fosse già stato assegnato dai Governi precedenti per progetti di riqualificazione urbana oggi addirittura in fase esecutiva (pag. 4). Ma non è tutto. L’altra buona notizia è che la Giunta Sala lancia il Piano Quartieri (sottotitolo “Costruiamo insieme il futuro della nostra città”) precisando di molto lo stesso Piano Periferie. Non si tratta di parole ma di un progetto concreto già avviato (pag. 3). Il 26 ottobre sono stati stanziati oltre 1,6 miliardi di euro, di cui 1,2 per progetti già precisati, 200 milioni per progetti da decidere con i cittadini e altrettanti tenuti per le emergenze. Ed entro il 25 novembre si terrà da parte del Sindaco un tour di ascolto in tutti i nove Municipi per cercare di comprendere dalla viva voce dei milanesi quali sono le priorità dei loro quartieri. Tra i progetti da iniziare o portare a termine hanno la priorità gli edifici scolastici (Niguarda ha già dato l’esempio con la Cassinis) e quei progetti da tempo nel cassetto, che nel Municipio 9 sono Piazzale Archinto, il Palazzetto polivalente di via Murat, la Biblioteca di Dergano, la scuola di via Crespi, il Centro civico alla Biblioteca degli Alberi

Fumetto negli occhi.

Fumetto negli occhi.

Fumetti senza arrosto (Zorro Nove)

•“Con Matteo è finita”. È stato Di Maio o la Isoardi ad annunciare la rottura con Salvini?
• Salvini, sorridente mentre si fa un selfie Sul Canal Grande, mentre gli italiani affogano: ”I governi precedenti non hanno fatto niente contro il dissesto idrogeologico”. Si risale al tempo del governo Forza Italia-Lega, vero Mat?
• Salvini Babbo Natale: “Il decreto Sicurezza sarà un regalo per gli italiani”. A Capodanno si potranno fare i botti con i fucili comprati per “legittimo divertimento”.
• Provate a mettere in testa a Sal un copricapo da sceicco, a voi non sembra un arabo clandestino?
• Le bugie di Di Maio: Salvini è un traditore politico. Salvini fa più schifo di Renzi e Berlusconi insieme (1/10/17) – Basta premier non votati da nessuno (3/04/18) – La flat tax è una bufala ed è incostituzionale: meglio chiamarla flop tax. Scasserebbe i conti dello Stato e applicarla sarebbe una pura follia (1/02/18) – Il Movimento non è disponibile a votare nessun condono. Quindi se noi stiamo parlando di pace fiscale, di saldo e stralcio siamo d’accordo. Se invece parliamo di condoni non siamo assolutamente d’accordo (18/09/18)…

 

Il corsivo. Le barriere mentali

Il 18 ottobre la stampa francese riportava la notizia di un conducente di autobus parigino che dopo essersi accorto che a una fermata nessun passeggero si era sposato per far salire un uomo in sedia a rotelle, prese la decisione di far scendere tutti quanti e fece salire l’uomo disabile con il suo accompagnatore. “Un giorno, tutti potremmo aver bisogno di una sedia a rotelle”, questo è ciò che ha detto il conducente rivolgendosi all’uomo vittima di indifferenza, menefreghismo e inciviltà.
È piacevole leggere notizie come questa. Soprattutto fa piacere a persone con disabilità che tutti i giorni vivono situazioni simili dovute all’egoismo e alla maleducazione di chi non ha problemi. O forse mi sbaglio: non sono tutti cattivi e indifferenti ai problemi altrui. Forse si tratta solo di persone senza riflessi, che proprio “non ci arrivano” e necessitano di un pizzicotto per ricordare di essere al mondo.
Mi vengono in mente alcuni episodi vissuti in prima persona per prendere l’ascensore. È capitato che entrando in quello di un centro commerciale iniziasse a suonare l’allarme che indicava di aver superato il limite di peso. Io non mi feci alcun problema, rimasi lì, immobile, a guardare gli altri che facevano finta di nulla, ma dopo una decina di secondi per evitare che mi si spaccassero i timpani, alzai la voce. “Scusate. Qui qualcuno deve uscire altrimenti l’ascensore non parte e come potete vedere io le scale io non posso farle!”. Bastò l’uscita di una coppia che disse: “Tanto abbiamo solo un piano da fare” per interrompere l’allarme e far partire l’ascensore. Cose simili mi capitano tantissime volte e sono certa che anche nel caso avvenuto a Parigi per alcune delle persone che già si trovavano sul bus, sia stata una svista. Per fortuna a questo mondo ci sono anche persone come il conducente o me, in primis, che non hanno problemi a ricordare ad altri l’esistenza del buon senso.

Agevolazioni fiscali per gli inserzionisti di “Zona Nove”

Agevolazioni fiscali per gli inserzionisti di “Zona Nove”

Il Decreto Legge 24 aprile 2017 n. 50 (noto come manovra correttiva 2017) ha introdotto un’importante agevolazione fiscale sotto forma di credito d’imposta a favore di imprese e professionisti per campagne pubblicitarie effettuate su quotidiani, periodici, emittenti televisive e radiofoniche, ovvero anche per coloro che utilizzano come inserzionisti il nostro giornale. Per aver diritto al credito d’imposta è necessario che l’investimento sia superiore almeno dell’1% di quello sui medesimi mezzi di informazione dell’anno precedente. Il beneficio sarà attribuito nel 2018 per le spese effettuate dal 24/6/2017 (ossia dall’entrata in vigore della legge di conversione del DL 50/2017).Per le Micro imprese, PMI e startup innovative il credito è del 90%, per gli altri soggetti del 75%. Tale credito sarà utilizzabile tramite compensazione nel modello F24 previa istanza al Dipartimento per l’informazione e l’editoria della Presidenza del Consiglio dei Ministri. Siamo a vostra disposizione per ogni eventuale chiarimento.



Redazione: via Val Maira 4 (Mi)
tel./fax 02/39662281
e-mail: zonanove@tin.it

Autorizzazione del Tribunale di Milano N. 64 del 8 febbraio 1997

Editore: Associazione Amici di
“Zona Nove” via Val Maira 4, Milano

Stampa: Litosud s.r.l. via A. Moro, 2
Pessano con Bornago (Mi)

Direttore: Luigi Allori.

Redazione: Clara Amodeo, Giovanni Beduschi (vignettista), Franco Bertoli, Andrea Bina, Roberto Braghiroli, Ortensia Bugliaro, Primo Carpi, Valeria Casarotti, Roberta Coccoli, Beatrice Corà, Riccardo Degregorio, Teresa Garofalo, Antonietta Gattuso, Sergio Ghittoni, Roberto Lana, Angelo Longhi, Lorenzo Meyer, Grazia Morelli, Sandra Saita, Gero Urso.

Collaboratori: Laura Albani, Valia Allori, Stefano Bartolotta, Silvia Benna Rolandi, Maria Piera, Bremmi, Don Giuseppe Buraglio, Arturo Calaminici, Daniele Cazzaniga, Augusto Cominazzini, Luca Corbellari, Silvia Cravero, Ivan Crippa, Silvia Faggiano, Luigi Ghezzi, Lorenzo Gomiero, Anna Maria Indino, Monica Landro, Luigi Luce, Sergio Maestri, Valeria Malvicini, Franco Massaro, Giorgio Meliesi, Michele Michelino, Luigi Muzzi, Pamela Napoletano, Stefano Parisi, Antonio Pizzinato, Giovanni Poletti, Laura Quattrini, Mira Redaelli, Mauro Raimondi, Margherita Rampoldi Meyer, Vittorio Sardo, Fabrizio Ternelli, Dario Vercesi, Norman Zoia.

Presidente dell’Associazione Amici di “Zona Nove”: Andrea Bina.

Pubblicità: Flaviano Sandonà (tel. 02/39662281).wmCoco

Impaginazione: Roberto Sala (tel. 3341791866).