GIORNALE DI NIGUARDA - CA' GRANDA - BICOCCA - PRATOCENTENARO - ISOLA

Il “Piano Quartieri” di Niguarda presentato ai cittadini. Una rivoluzione dai tempi della copertura del Seveso

Il “Piano Quartieri” di Niguarda presentato ai cittadini. Una rivoluzione dai tempi della copertura del Seveso

… Granelli, assessore ai Trasporti e all’Ambiente, e Maran, assessore all’Urbanistica, oltre al sindaco Sala, sono infatti i responsabili dei Piani di quartiere che riguardano la periferia milanese, in primis Niguarda. Dove sono previsti importanti interventi di riqualificazione ambientale (un nuovo giardino nell’area di Villa Trotti ove è prevista anche una grande piazza di 1.800 mq con alberi e aiole); di pedonalizzazione del centro storico di via Passerini e piazza Belloveso; di potenziamento dei trasporti pubblici (nuovi collegamenti con Affori, Precotto e le linee metropolitane); di riqualificazione di via Ornato in modo da impedire la sosta selvaggia sui marciapiedi e agevoli la pedonalità, a vantaggio anche degli esercizi commerciali… Insomma, per Niguarda l’intervento più incisivo e profondo dai tempi della copertura del Seveso.

Il fioretto di Zorro – Dalle parole ai fatti

Il fioretto di Zorro – Dalle parole ai fatti

Su “Zona Nove” di aprile 2018 il Sindaco Beppe Sala, da noi intervistato, lanciava una proposta entusiasmante: “Niguarda è uno dei quartieri che hanno fatto la storia di Milano. Il nostro impegno è di rinnovarlo in accordo con i cittadini, facendone un modello per le altre periferie della città”. E aveva aggiunto: “Per riqualificare Niguarda non basta però riordinare le case e gli spazi e renderli più sicuri e fruibili, bisogna ripensare il quartiere come un unicum con il resto della città, senza discontinuità fra il centro e le aree più distanti”. Un mese ribadiva: “Trasformeremo Niguarda rendendolaun modello per il rilancio delle altre periferie milanesi”. E subito c’era stato un coro di approvazioni. Il presidente del Municipio 9 Giuseppe Lardieri: “La proposta è un punto di partenza imprescindibile per iniziare un percorso innovativo sulle periferie”. La vicepresicente del Consiglio Comunale Beatrice Uguccioni: “Niguarda è una delle aree su cui investire e sarà importante la costanza e la determinazione con cui si porteranno avanti i progetti” E Giorgio Bugliesi, presidente dei Commercianti e degli Artigiani di Niguarda, dà un giudizio entusiastico citando il presidente di Confcommercio Sangalli, che per il rilancio delle periferie ha proposto di “concentrare gli sforzi su un quartiere test per realizzare un modello di riferimento utile per tutto il territorio”. E – incredibile – dopo le promesse arrivano proposte operative ben definite. Vedere per credere qui e qui.

Fumetti negli occhi

Fumetti negli occhi

Fumetti senza arrosto (Zorro Nove)

Salvini o Salvonarola? Tra il ministro degli Interni e la Magistratura non corre buon sangue. È così da quando ha preteso che la Lega restituisse i 49 milioni sottratti allo Stato (seppure in 80 anni!) e dopo che ha costretto – lui, povero angelo! – a licenziare suoi collaboratori in odore di mafia e ha chiedere ai 5 S(udditi) di votare contro la richiesta dei magistrati di processarlo.

Già nel 2016, in un comizio il leggiadro legaiolo aveva detto: “Qualcuno usa gli stronzi che male amministrano la giustizia; difenderò qualunque leghista indagato da questa schifezza che si chiama magistratura italiana che è un cancro da estirpare”. E ora rilancia “offeso” dalla Gip di Agrigento che ha osato non convalidare l’arresto di Carola Rackete, capitana della Sea Watch, che lui aveva giù sbattuto in prima pagina come criminale: “Se qualche giudice vuole fare politica si tolga la toga, si candidi in Parlamento con la sinistra e cambi le leggi che non gli piacciono”. Ma stavolta la rete ha risposto pan (senza nutella) per focaccia: Uno ironico:”No Matte’, sei te che se vuoi fare il magistrato ti devi laureare e devi superare un concorso. È più complicata per te la questione”. Un altro più propositivo: “Bisogna che qualcuno spieghi a Salvini la suddivisione dei poteri nello Stato (legislativo, esecutivo e giudiziario). Lui non può e non deve interferire in un potere che non è di sua competenza”.

Le nuove frontiere culturali della nostra scuola di zona – Nel 2018/9 i ragazzi hanno prodotto 363 poesie e 10 film

Le nuove frontiere culturali della nostra scuola di zona – Nel 2018/9 i ragazzi hanno prodotto 363 poesie e 10 film

Le poesie sono tutte bellissime e i film gioiellini che dimostrano un uso perfetto del linguaggio delle immagini. Lo ha potuto piacevolmente constatare chiunque abbia fatto parte della platea entusiasta dell’Auditorium Teresa Sarti Strada in occasione di due ormai collaudate iniziative di “Zona Nove” e del Centro Culturale della Cooperativa, che hanno visto la partecipazione di molte classi scolastiche: “Poesiamoci in Zona Nove” e “Cinema a scuola”.



Redazione: via Val Maira 4 (Mi)
tel./fax 02/39662281
e-mail: zonanove@tin.it

Autorizzazione del Tribunale di Milano N. 64 del 8 febbraio 1997

Editore: Associazione Amici di
“Zona Nove” via Val Maira 4, Milano

Stampa: Litosud s.r.l. via A. Moro, 2
Pessano con Bornago (Mi)

Direttore: Luigi Allori.

Redazione: Clara Amodeo, Giovanni Beduschi (vignettista), Franco Bertoli, Andrea Bina, Roberto Braghiroli, Ortensia Bugliaro, Primo Carpi, Valeria Casarotti, Roberta Coccoli, Beatrice Corà, Riccardo Degregorio, Teresa Garofalo, Antonietta Gattuso, Sergio Ghittoni, Roberto Lana, Angelo Longhi, Lorenzo Meyer, Grazia Morelli, Sandra Saita, Gero Urso.

Collaboratori: Laura Albani, Valia Allori, Stefano Bartolotta, Silvia Benna Rolandi, Maria Piera, Bremmi, Don Giuseppe Buraglio, Arturo Calaminici, Daniele Cazzaniga, Augusto Cominazzini, Luca Corbellari, Silvia Cravero, Ivan Crippa, Silvia Faggiano, Luigi Ghezzi, Lorenzo Gomiero, Anna Maria Indino, Monica Landro, Luigi Luce, Sergio Maestri, Valeria Malvicini, Franco Massaro, Giorgio Meliesi, Michele Michelino, Luigi Muzzi, Pamela Napoletano, Stefano Parisi, Antonio Pizzinato, Giovanni Poletti, Laura Quattrini, Mira Redaelli, Mauro Raimondi, Margherita Rampoldi Meyer, Vittorio Sardo, Fabrizio Ternelli, Dario Vercesi, Norman Zoia.

Presidente dell’Associazione Amici di “Zona Nove”: Andrea Bina.

Pubblicità: Flaviano Sandonà (tel. 02/39662281).wmCoco

Impaginazione: Roberto Sala (tel. 3341791866).