GIORNALE DI NIGUARDA - CA' GRANDA - BICOCCA - PRATOCENTENARO - ISOLA

Il virus cinese sta accerchiando anche noi. Ma uniti sapremo vincerlo

Il virus cinese sta accerchiando anche noi. Ma uniti sapremo vincerlo

Del Coronavirus sappiamo molto. Sappiamo come opera, quali danni può produrre, come può essere combattuto. Ma anche quali difficoltà ci sono per intraprendere un’azione sanitaria vincente. Lo dimostra la decisione da parte del Governo, delle Regioni e della Comunità scientifica di “blindare”, a partire da oggi 8 marzo, la Lombardia e altre zone d’Italia (vedi “Il fioretto di Zorro” in questa stessa pagina). Per avere la garanzia del successo di queste misure è però essenziale che ognuno di noi rispetti le indicazioni per rallentare l’epidemia. Nelle pagine seguenti informiamo su che cosa si sta già facendo nel nostro quartiere per rendere dura la vita al Coronavirus. Non partiremo da zero, quindi, sapendo come si sta già lavorando contro il virus a Niguarda, Prato, Bicocca,

Il Fioretto di Zorro: Cosa fare e cosa non fare

Il Fioretto di Zorro: Cosa fare e cosa non fare

Emanato l’8 marzo, con validità fino al 3 di aprile, il decreto del governo con i provvedimenti per contenere la diffusione del Coronavirus nella “zona rossa” (Lombardia e altre 14 province del Nord). Obiettivo: fermare la crescita dei casi d’infezione e al contempo avere il tempo per aumentare la quantità dei posti letto e delle attrezzature per le terapie intensive. Ecco i principali provvedimenti: vietati gli spostamenti in entrata e uscita dalle zone rosse; scuole chiuse fino al 3 aprile; limitati gli spostamenti delle persone fisiche allo strettamente necessario; divieto di permanenza in sale di attesa di pronto soccorso; limitato accesso di parenti nelle strutture ospedaliere; bar e ristoranti aperti dalle 6 alle 18, solo se è assicurata la distanza di sicurezza interpersonale; chiuse discoteche, scuole di ballo, sale gioco, sale scommesse, palestre e piscine; competizioni sportive all’aperto ammesse solo a porte chiuse; chiusi i centri commerciali nei week end; chiusi cinema, teatri, musei, centri culturali, pub, bingo e stazioni sciistiche; sospesi gli eventi culturali, ludici, sportivi e religiosi anche se in luoghi chiusi ma aperti al pubblico. Altre misure già prese dal governo: assunzione di 20mila medici, 7 milioni stanziati per le maggiori spese, richiesta e ottenuta da Eu maggiore flessibilità di bilancio per le spese sanitarie.

Fumetti negli occhi

Fumetti negli occhi

Fumetto senza arrosto (Zorro Nove)

• Coronavirus: secondo Salvini il problema è facile da risolvere”: “Ridurre il contagio? Basta chiudere i porti che ci sono tra la Lombardia e l’Italia!”

• “A noi il Corona ci fa un baffo. Siamo tutti repubblicani! (vedi la vignetta di Gero Urso). In queste settimane i più spiritosi socialisti (mio Dio, che ho detto?!) si sono scatenati contro il Coronavirus con battute, disegni e montaggi fotocinematografici divertenti ma anche un po’ crudeli. Ne facciamo di seguito alcuni esempi non vietati ai minori:

– L’Ultima cena senza commensali come il Meazza senza tifosi: “Qui a Milano stiamo esagerando”

– Un medico indica il cantante Zero vestito di bianco e dice: “Trovato il paziente zero!”

• Raggi, la Sindaca de Roma, dice soddisfatta: “Coronavirus? La metro è sicura. I tempi di attesa superano quelli di incubazione”.

• In un video si vede un gommone pieno di gente in viaggio con la bandiera tricolore al vento. Didascalia: “Approdato in Africa il primo gommone pieno di migranti lombardi”.

• Matteo Salvini in maglietta verde con la scritta “Prima il Nord. Ovvero quando il virus ti prende in parola”.

• “A forza de lavamme le mani me so riapparsi gli appunti che vi avevo scritto per gli esami di maturità”.



Redazione: via Val Maira 4 (Mi)
tel./fax 02/39662281
e-mail: zonanove@tin.it

Autorizzazione del Tribunale di Milano N. 64 del 8 febbraio 1997

Editore: Associazione Amici di
“Zona Nove” via Val Maira 4, Milano

Stampa: Litosud s.r.l. via A. Moro, 2
Pessano con Bornago (Mi)

Direttore: Luigi Allori.

Redazione: Clara Amodeo, Giovanni Beduschi (vignettista), Franco Bertoli, Andrea Bina, Roberto Braghiroli, Ortensia Bugliaro, Primo Carpi, Valeria Casarotti, Roberta Coccoli, Beatrice Corà, Riccardo Degregorio, Teresa Garofalo, Antonietta Gattuso, Sergio Ghittoni, Roberto Lana, Angelo Longhi, Lorenzo Meyer, Grazia Morelli, Sandra Saita, Gero Urso.

Collaboratori: Laura Albani, Valia Allori, Stefano Bartolotta, Silvia Benna Rolandi, Maria Piera, Bremmi, Don Giuseppe Buraglio, Arturo Calaminici, Daniele Cazzaniga, Augusto Cominazzini, Luca Corbellari, Silvia Cravero, Ivan Crippa, Silvia Faggiano, Luigi Ghezzi, Lorenzo Gomiero, Anna Maria Indino, Monica Landro, Luigi Luce, Sergio Maestri, Valeria Malvicini, Franco Massaro, Giorgio Meliesi, Michele Michelino, Luigi Muzzi, Pamela Napoletano, Stefano Parisi, Antonio Pizzinato, Giovanni Poletti, Laura Quattrini, Mira Redaelli, Mauro Raimondi, Margherita Rampoldi Meyer, Vittorio Sardo, Fabrizio Ternelli, Dario Vercesi, Norman Zoia.

Presidente dell’Associazione Amici di “Zona Nove”: Andrea Bina.

Pubblicità: Flaviano Sandonà (tel. 02/39662281).wmCoco

Impaginazione: Roberto Sala (tel. 3341791866).