GIORNALE DI NIGUARDA - CA' GRANDA - BICOCCA - PRATOCENTENARO - ISOLA

La rivoluzione dei trasporti pubblici è in atto in zona Obiettivi: spostamenti veloci, meno traffico e meno smog

La rivoluzione dei trasporti pubblici è in atto in zona Obiettivi: spostamenti veloci, meno traffico e meno smog

Uno: Lilla fino a Monza. Due: Metrotranvia 7 fino al Quartiere Adriano e poi Cascina Gobba. Tre: Metrotranvia Milano-Limbiate. I nuovi trasporti pubblici metropolitani comporteranno emissioni zero, ridimensioneranno il traffico automobilistico con considerevoli benefici sia per l’ambiente sia per chi vive e lavora in città. Si calcola che solo l’avvio a regime delle nuove linee M4 e M5 possa: ridurre di 30 milioni gli spostamenti annui su auto; produrre un calo delle emissioni pari a circa il 2%; e portare a un abbassamento del consumo annuo di petrolio di circa 16 milioni di tonnellate

Il Fioretto di Zorro: Il sindaco Sala all’attacco del 2019

Il Fioretto di Zorro: Il sindaco Sala all’attacco del 2019

Il sindaco di Milano, in un’intervista esclusiva di fine anno a “Repubblica Milano”, ha detto che sono tre le cose – tutte importante anche per noi di zona 9 – che gli stanno particolarmente a cuore per il 2019: “Ridurre quanto più sarà possibile la differenza tra centro e periferie, migliorare i servizi di base per dare ai milanesi l’eccellenza in Europa e insistere sulla dimensione internazionale di Milano”. E qui c’è di sicuro un “pensierino” alle Olimpiadi invernali del 2026. Ed è proprio partendo dal buon lavoro svolto nella preparazione del dossier olimpico che Sala si toglie anche qualche “sassolino” di fine anno. Primo argomento: il “no” all’Agenzia del Farmaco. “Non ho mai digerito il sorteggio di Ema”, ammette Sala, “qualcosa si è sbagliato nell’ultima fase a livello di relazioni internazionali”. Tra le cose da dimenticare di questi ultimi mesi per il sindaco c’è anche un “rapporto tra Milano e governo al limite dell’inesistente”. E poi un impegno: “Lavorare per superare la lentezza nei lavori in città. Anche in questo caso si può fare di meglio e di più”. “Il mio futuro è un’agenda dalle pagine bianche”, continua l’intervista il sindaco, giunto a metà del proprio mandato. “In questo ruolo, che mi permette anche di sfruttare le mie capacità manageriali, mi trovo benissimo. Ma mi chiedo: Beppe Sala, per quello che esprime, va bene a Milano e ai milanesi o anche a una realtà più allargata?”. “Auguro a tutti i milanesi di continuare a credere nei valori e nella sfida della nostra Milano”, conclude il sindaco, “dimostrando che il modello di città aperta rappresenta l’unica possibilità percorribile”.

Fumetti negli occhi

Fumetti negli occhi

Fumetti senza arrosto (Zorro Nove)

L’Espresso ha pubblicato le 100 peggiori dichiarazioni politiche del 2018. Ne copiamo alcune:
• “Turatevi il naso e votate Pd” (Matteo Renzi, 19-2-18)
• “Il nazismo? Ha fatto cose importantissime sul piano della ricerca contro il cancro, ma purtroppo non vengono divulgate” (Mario Borghezio, eurodeputato leghista, 8-3-18)
• “Salvini, Meloni, mangiate tranquilli. Il M5S non fa alleanze con quelli che da decenni sono complici della distruzione del Paese” (Beppe Grillo, 23-1-17)
• “Non succederà mai, ma il giorno in cui il Movimento dovesse allearsi con i partiti responsabili della distruzione dell’Italia, io lascerei il Movimento” (Alessandro Di Battista, 17-11-17)
• “Non ho nessuna intenzione di far parte di un Movimento che si allea con la Lega Nord” (Luigi Di Maio, 19-6-17)
• “Non leggo un libro da tre anni” (La sottosegretaria leghista alla Cultura Lucia Borgonzoni, 26-6-18)
• “Occorre rendere il ponte Morandi un luogo di incontro in cui le persone si ritrovano, giocano, mangiano.” (Danilo Toninelli, 21-9-18)
• “Il mio Santo Stefano comincia con pane e Nutella.” (Il ministro dell’Interno Matteo Salvini. Poche ore prima, terremoto a Catania e omicidio mafioso a Pesaro, 26 -12-2018)

In visita ai murales con “Zona Nove”

Da gennaio partono gli Street Art Tour targati Amici di “Zona Nove”. Conoscere la Street Art del nostro quartiere e della città di Milano, sapere quello che i muri della nostra città hanno da raccontarci, approfondire le storie degli artisti, delle commissioni e delle tecniche utilizzate per realizzare gli splendidi murales policromi che tutti i giorni sono sotto i nostri occhi. È quello che noi dell’Associazione Amici di “Zona Nove” abbiamo pensato per voi, appassionati lettori e curiosi conoscitori del quartiere della città, a partire dal nuovo anno: con gennaio, infatti, partiranno i nostri Street Art Tour, visite guidate alla scoperta dell’Arte Urbana che realizzeremo a piedi o con brevi spostamenti con i mezzi pubblici. Ad accompagnare i partecipanti durante le gite ci sarà Clara Amodeo, collaboratrice del giornale e studiosa della materia, che racconterà non solo la storia del famoso movimento artistico ma anche il suo sviluppo milanese e alcuni divertenti aneddoti sui murales che vediamo tutti i giorni. Partecipare è semplice: basta prenotarsi al numero della redazione (02 3966 2281) facendo sapere il numero esatto dei partecipanti. In quell’occasione verrà anche rivelato il punto di ritrovo dei tour e il tragitto (della durata di circa due ore), mentre per le volte successive sarà sufficiente tenere d’occhio gli aggiornamenti che pubblicheremo sul giornale. Le quote di iscrizione, infine, sono le stesse previste dal nostro tesseramento: 15 euro per chi vuole diventare socio ordinario, 25 euro per chi vuole diventare socio sostenitore.

Agevolazioni fiscali per gli inserzionisti di “Zona Nove”

Agevolazioni fiscali per gli inserzionisti di “Zona Nove”

Il Decreto Legge 24 aprile 2017 n. 50 (noto come manovra correttiva 2017) ha introdotto un’importante agevolazione fiscale sotto forma di credito d’imposta a favore di imprese e professionisti per campagne pubblicitarie effettuate su quotidiani, periodici, emittenti televisive e radiofoniche, ovvero anche per coloro che utilizzano come inserzionisti il nostro giornale. Per aver diritto al credito d’imposta è necessario che l’investimento sia superiore almeno dell’1% di quello sui medesimi mezzi di informazione dell’anno precedente. Il beneficio sarà attribuito nel 2018 per le spese effettuate dal 24/6/2017 (ossia dall’entrata in vigore della legge di conversione del DL 50/2017).Per le Micro imprese, PMI e startup innovative il credito è del 90%, per gli altri soggetti del 75%. Tale credito sarà utilizzabile tramite compensazione nel modello F24 previa istanza al Dipartimento per l’informazione e l’editoria della Presidenza del Consiglio dei Ministri. Siamo a vostra disposizione per ogni eventuale chiarimento.



Redazione: via Val Maira 4 (Mi)
tel./fax 02/39662281
e-mail: zonanove@tin.it

Autorizzazione del Tribunale di Milano N. 64 del 8 febbraio 1997

Editore: Associazione Amici di
“Zona Nove” via Val Maira 4, Milano

Stampa: Litosud s.r.l. via A. Moro, 2
Pessano con Bornago (Mi)

Direttore: Luigi Allori.

Redazione: Clara Amodeo, Giovanni Beduschi (vignettista), Franco Bertoli, Andrea Bina, Roberto Braghiroli, Ortensia Bugliaro, Primo Carpi, Valeria Casarotti, Roberta Coccoli, Beatrice Corà, Riccardo Degregorio, Teresa Garofalo, Antonietta Gattuso, Sergio Ghittoni, Roberto Lana, Angelo Longhi, Lorenzo Meyer, Grazia Morelli, Sandra Saita, Gero Urso.

Collaboratori: Laura Albani, Valia Allori, Stefano Bartolotta, Silvia Benna Rolandi, Maria Piera, Bremmi, Don Giuseppe Buraglio, Arturo Calaminici, Daniele Cazzaniga, Augusto Cominazzini, Luca Corbellari, Silvia Cravero, Ivan Crippa, Silvia Faggiano, Luigi Ghezzi, Lorenzo Gomiero, Anna Maria Indino, Monica Landro, Luigi Luce, Sergio Maestri, Valeria Malvicini, Franco Massaro, Giorgio Meliesi, Michele Michelino, Luigi Muzzi, Pamela Napoletano, Stefano Parisi, Antonio Pizzinato, Giovanni Poletti, Laura Quattrini, Mira Redaelli, Mauro Raimondi, Margherita Rampoldi Meyer, Vittorio Sardo, Fabrizio Ternelli, Dario Vercesi, Norman Zoia.

Presidente dell’Associazione Amici di “Zona Nove”: Andrea Bina.

Pubblicità: Flaviano Sandonà (tel. 02/39662281).wmCoco

Impaginazione: Roberto Sala (tel. 3341791866).