GIORNALE DI NIGUARDA - CA' GRANDA - BICOCCA - PRATOCENTENARO - ISOLA

Cronaca nera Febbraio

• Corriere della droga, in treno da Parigi, ingerisce 64 ovuli di cocaina Era agitato, cercava di sfuggire ai controlli e si toccava in continuazione l’addome. Un 26enne, cittadino mauritano, è stato arrestato dalla Polfer nella stazione di Milano Porta Garibaldi, dove era arrivato con un treno Tgv da Parigi. L’uomo aveva ingerito 64 ovuli contenenti 730 grammi di cocaina. Poi è stato accompagnato all’ospedale Niguarda dove è stato sottoposto ad analisi radiologica, dalla quale è risultata la presenza di numerosi involucri a forma ovoidale. Processato con rito direttissimo, l’uomo è stato trasferito al carcere di San Vittore. (14 febbraio)
• Bicocca Village: dopo uno spinello, 14enne precipita nel vuoto Una 14enne è precipitata dalla balaustra del centro commerciale Bicocca Village. La giovane é caduta mentre si trovava insieme a un gruppo di amici, pare dopo aver fumato uno spinello e aver perso l’equilibrio. La giovane, arrivata in ospedale al Niguarda in gravi condizioni, ha riportato un lieve trauma cranico e una lesione polmonare non grave. La polizia ha sentito diversi testimoni e acquisito i filmati delle telecamere del centro commerciale. Da quanto ricostruito, la 14enne era con gli amici quando, senza un motivo particolare, si è allontanata dal gruppo per salire al primo piano da dove è caduta, schiantandosi sotto gli occhi di centinaia di testimoni. I ragazzi che erano con lei hanno raccontato agli agenti che poco prima dell’incidente girava una canna. Dopo aver fumato la giovane sembrava “su di giri” e si sarebbe messa a vagare, per poi prendere le scale e cadere. Altri testimoni, invece, parlano di perdita di equilibrio, di volo accidentale. (25 febbriaio)

• Imbonati: ferito alla gola con un coccio di bottiglia nella notte  Un uomo, forse di origine cinese, nella notte è stato ferito alla gola e poi soccorso alle 3.50 in via Imbonati all’altezza del civico 23 dove, in strada, era stata segnalata una persona che perdeva molto sangue. Le sue condizioni sono gravi ma non è in pericolo di vita. L’uomo è stato colpito al collo con un coccio di bottiglia. Un ferita profonda, che gli ha fatto perdere molto sangue: solo l’intervento dei medici del 118 ha consentito di tamponare l’emorragia e di portarlo a Niguarda in codice rosso. (4 marzo)

CondividiShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn