Zorro insiste: ce ne fossero di periferie urbane come la nostra! Siamo sede di istituzioni e strutture che in centro città si sognano. Le citiamo come ci vengono in mente: l’Università Bicocca, il Parco Nord, il Teatro degli Arcimboldi, l’Hangar Bicocca, il Teatro della Cooperativa, il Blue Note, l’ospedale di Niguarda, la Cooperativa Abitare, il Bosco Verticale, il Museo interattivo del cinema… Siamo poi coinvolti in prima persona in progetti rivoluzionari come il recupero urbano degli Scali ferroviari di Farini e Greco e del prolungamento verso la Brianza della metropolitana milanese. Non solo. Questa ricchezza di centri socioculturali sta contribuendo a creare un tessuto capillare di iniziative d’avanguardia sul nostro territorio. Prendiamo per esempio le scuole. Gli articoli pubblicati, dedicati appunto alla scuola, ne sono la riprova. Da diversi anni si svolgono infatti iniziative di grande impatto didattico come “Poesiamoci in Zona Nove”, cui quest’anno hanno partecipato oltre trecento ragazzi con bellissimi componimenti, o come il “Progetto Cinema a Scuola”, che da anni vede classi e classi imparare il linguaggio delle immagini diventando autori di propri film. E poi la Passerini con il proprio concorso letterario/ fotografico su “Milano, la mia Città, la mia Casa” aperto a grandi e piccini; Inoltre, ancora alla Passerini e alla Bussero, la scoperta degli sperimenti scientifici in “collaborazione” con l’Università Bicocca; infine il liceo Russell che ha promosso il “Progetto Libriamoci” nell’ambito della Giornata mondiale del libro e ricevendo premi a livello nazionale.