Osservatorio Mameli e Acli discutono di consumo del suolo

Ma intanto alla caserma di Suzzani crolla un muro di cinta

L’Associazione Osservatorio Mameli aderisce al progetto, promosso dai Circoli Acli Bicocca e Pratocentenaro, sul tema de “il consumo del suolo”. I cittadini dei quartieri Bicocca, Niguarda e Pratocentenaro sono coinvolti in una costante trasformazione dei loro territori. Il territorio è infatti interessato da iniziative di riutilizzo di aree ex industriali o comunque dismesse ed è a rischio di una eccessiva cementificazione che ha poco a che fare con la storia dei quartieri stessi e con le reali esigenze degli abitanti. Per sensibilizzare l’opinione dei cittadini dei quartieri, sollecitandoli a un’attiva presa di coscienza, l’Osservatorio organizza due incontri che vedranno il contributo specifico di Legambiente e il patrocinio delle Acli provinciali di Milano. All’iniziativa aderiscono anche l’Associazione culturale “Casa di Alex” e la Consulta delle Associazioni- Parco Nord. Ecco il calendario degli eventi: – Sabato 3 febbraio, ore 16 – Circolo Acli di Pratocentenaro viale Suzzani 73 – Incontro dibattito sul tema: “Il Consumo del suolo in Bicocca, Niguarda e Pratocentenaro”. Interviene Legambiente. – Domenica 4 febbraio, ore 16 – Circolo Acli Bicocca, salone-teatro Parrocchia S.Giovanni Battista alla Bicocca, via Nota 19. Spettacolo teatrale dal titolo: “Cemento e l’eroica vendetta del letame”, Compagnia: Teatri Reagenti. • Crollato il muro di cinta della Caserma Mameli: la denuncia dell’Osservatorio L’Osservatorio Mameli denuncia il crollo, avvenuto il 23 dicembre, del muro di cinta della Caserma Mameli che confina con il Parco comunale di via Lanfranco della Pila.È stato proprio un cittadino associato all’Osservatorio Mameli a informare del crollo la Polizia Locale nei giorni 23 e 24 dicembre ma senza ottenere riscontro. Solo nella mattinata del 28 dicembre la Polizia Locale ha infatti preso atto dell’accaduto mettendo in sicurezza con nastro rosso-bianco e cavalletti l’area interessata. Nel comunicato l’Osservatorio denuncia l’incuria di Cassa Depositi e Prestiti proprietaria dell’area. La sua assenza di dialogo verso i cittadini di Bicocca- Niguarda-Pratocentenaro e la mancanza di realizzazione di fatti concreti, si legge nel documento, sono un sigillo di maleducazione e cattiva gestione del territorio. Si chiede inoltre all’assessore per la Sicurezza del Comune di Milano Carmela Rozza la ragione per cui debbano passare cinque giorni per mettere in sicurezza l’area e all’assessore per l’Urbanistica, Verde e Agricoltura Pierfrancesco Maran chiarimenti su chi dovrà intervenire nello sgombero delle macerie, nella ricostruzione del muro e soprattutto notizie certe sull’avanzamento dei progetti che riguardano la Mameli.