GIORNALE DI NIGUARDA - CA' GRANDA - BICOCCA - PRATOCENTENARO - ISOLA

Non c’è soltanto il Danubio blu. Anche il Seveso una volta tanto diventa celestiale

Non c’è soltanto il Danubio blu. Anche il Seveso una volta tanto diventa celestiale

Lo scorso 7 febbraio il Seveso è stato protagonista di uno spettacolare fenomeno cromatico. Dove scorre a cielo aperto, cioè tra Lentate a Cusano, si presentava di un intenso colore azzurro. In proposito si sono fatte le più varie supposizioni. I pescatori della vignetta di Gero Urso hanno per esempio sperato che si trattasse di un’invasione di pesci azzurri. Ma non era così. La causa, come al solito, era stata la rottura del tubo di scarico di una fabbrica di vernici. Menomale che l’impatto ambientale non è stato grave. Così, una volta tanto ci siamo goduti il Seveso come fosse la Scarioni e non come la solita fogna.

CondividiShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on Twitter