GIORNALE DI NIGUARDA - CA' GRANDA - BICOCCA - PRATOCENTENARO - ISOLA

Sì al prolungamento della M5 a Monza: previsti 210mila passeggeri al giorno

Sì al prolungamento della M5 a Monza: previsti 210mila passeggeri al giorno

Il 30 novembre scorso la Giunta guidata da Beppe Sala ha compiuto un passo importante per uno dei progetti strategici della Milano del futuro. In quella data infatti la Giunta ha approvato le linee guida del protocollo che sancisce l’intesa tra Regione Lombardia, Città Metropolitana, Provincia di Monza e Brianza e i Comuni di Milano, Sesto San Giovanni, Comune Balsamo e Monza sul prolungamento della linea metropolitana M5, dall’attuale capolinea Bignami fino a Monza. Con questo atto politico/amministrativo anche la nostra metropoli formalizza così la sua adesione al patto che i territori a nordest della città hanno sottoscritto per ottenere dal Governo il contributo di 900 milioni di euro necessari alla realizzazione del progetto che ha un costo totale di 1.250.000.000 di euro. L’assessore alla Viabilità del Comune di Milano, Marco Granelli, ha espresso viva soddisfazione per questo importante traguardo: “Questa è un’infrastruttura fondamentale. Siamo contenti che tutti ne abbiano compreso l’importanza e vi sia condivisione sulla necessità di proseguire e concludere i lavori. La sfida di Milano, oggi, è sviluppare il trasporto pubblico anche fuori dai confini urbani e consentire ai milanesi e ai ‘cittadini temporanei’ di non aver bisogno di usare l’auto. Una volta costruito il prolungamento la linea Lilla trasporterà in un giorno feriale medio circa 210 mila passeggeri che potranno spostarsi lungo un tragitto di 25 chilometri dalla fermata Stadio San Siro fino a Monza Brianza attraverso quattro Comuni fra i più grandi della Lombardia”. Rammentiamo gli aspetti salienti di quest’opera che come detto costa oltre 1,2 miliardi di euro: l’ambizioso progetto prevede un prolungamento di 13 km di tracciato interrato, raddoppiando la lunghezza della linea che oggi misura 12,2 km, con 11 stazioni che si aggiungono alle 19 già esistenti per un totale di 30 stazioni. Grazie a questo prolungamento è prevista la connessione con la M1 a Monza Bettola per connettere luoghi densamente abitati, strategici dal punto di vista dell’imprenditoria e di grande attrazione, e nello stesso tempo collegare la rete metropolitana milanese direttamente ai nodi di interscambio con strade di grande viabilità automobilistica come la A4, la Rho-Monza e la Milano- Lecco. La velocità commerciale dei 32 treni sarà di 33 km orari. La M5 effettuerà servizio 365 giorni all’anno dalle ore 05.30 alle ore 00.00 e una frequenza nei giorni feriali di 3 minuti in ora di punta e di 4-6 minuti in ora di morbida. Come si vede dalla piantina a destra, basta dare un’occhiata al tracciato per capire l’importanza di questo progetto. Questi 13 km di linea ferrata cambieranno il quadro della mobilità di una delle aree più densamente urbanizzate d’Europa e garantiranno meno congestione, meno inquinamento, più velocità e più tempo alla vita.

CondividiShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on Twitter