Festival della Biodiversità 2019: salviamo le lingue!

La tredicesima edizione del Festival della Biodiversità, organizzato da Parco Nord Milano, si terrà dal 12 al 22 settembre 2019 e si ispirerà ai valori e agli intenti stabiliti dall’Unesco che ha proclamato il 2019 “Anno internazionale delle lingue indigene”. L’obiettivo dichiarato è quello di “preservarle, tutelando i diritti e il benessere di chi è in grado di tenerle in vita”. Delle 6.700 lingue parlate al mondo, la stragrande maggioranza è indigena. Una lingua si estingue ogni due settimane e con la crescita del numero di persone che parlano quelle dominanti – come l’inglese, il cinese e lo spagnolo – a discapito della diffusione di quelle meno conosciute, si stima che potrebbero sparire tra il 50 e il 90 per cento delle lingue al mondo entro la fine di questo secolo. Gli indigeni sono in prima linea nella salvaguardia dell’80 per cento della biodiversità che ci resta, quindi tutelare i loro territori e il loro legame con essi è nell’interesse di tutto il pianeta. Il Festival delle Biodiversità declinerà questo tema in tre ambiti: iniziative che consentono di riscoprire l’importanza delle lingue negli ambiti della tutela dei diritti umani, della costruzione della pace e dello sviluppo sostenibile, garantendo diversità culturale e dialogo interculturale; iniziative che valorizzano l’unicità delle lingue indigene e dei loro contesti naturali, capaci di definire l’identità sociale e culturale di queste comunità; iniziative da cui risaltino il ruolo degli ecosistemi connessi alle popolazioni e al linguaggio della natura da un punto di vista scientifico ed emotivo.