Piazza Aperta Belloveso: grande partecipazione all’inaugurazione

C’era grande fermento e aspettativa a Niguarda sabato 14 dicembre sia per l’inaugurazione della nuova Piazza Belloveso, riqualificata dall’Amministrazione nell’ambito del progetto di urbanistica tattica “Piazze Aperte” sia per l’accensione dell’albero di Natale. La partecipazione della cittadinanza è stata notevole. Il Comitato di Quartiere Niguarda e l’Associazione Commercianti e Artigiani Ascoart Niguarda, firmatari del Patto di Collaborazione “Piazza Aperta Belloveso”, insieme a Vas Verdi Ambiente, Società Onlus e Colorificio Sammarinese, hanno organizzato un’apprezzata serata all’insegna dell’arte, delle luci e della musica. Il “Green Christmas” si è acceso sotto lo sguardo attento di grandi e piccini alle 18.45 del 14 dicembre, con l’inaugurazione delle installazioni di Caterina Tosoni, artista molto attiva sul riutilizzo della plastica, che ha donato alla piazza un albero di Natale per tutto il periodo delle feste. Non sono mancate attività per grandi e bambini, con musiche natalizie, elfi di Babbo Natale, panettone e vin brulé per tutti. La festa di accensione dell’albero è stata l’occasione per far conoscere ufficialmente al quartiere il volto della nuova piazza: i colori giallo, azzurro e blu al posto dell’asfalto grigio, tavoli e panchine al posto delle auto parcheggiate irregolarmente. Piazza Belloveso, cuore pulsante di Niguarda, in attesa della nuova piazza che verrà “donata” da Abitare Cooperativa, si presenta oggi come un nuovo luogo di socialità, incastonato tra una scuola, una biblioteca, un giardino e la Chiesa. L’intervento dell’Amministrazione, realizzato nell’ambito di “Piazze Aperte” è frutto del confronto con il Comitato di quartiere Niguarda ed i cittadini da cui è emersa la necessità di un luogo da vivere. “Una nuova piazza restituita ai cittadini e ai bambini che da oggi possono uscire in maggior sicurezza da scuola, dichiarano gli assessori Marco Granelli (Mobilità), Pierfrancesco Maran (Urbanistica) e Lorenzo Lipparini (Partecipazione). Abbiamo ascoltato il territorio e realizzato un progetto il più possibile aderente alle esigenze espresse. Come sempre valuteremo nei prossimi mesi l’impatto dell’intervento sul quartiere ma vedere questo spazio pubblico liberato dalle auto e animato da tante persone crediamo rappresenti già un risultato importante. Ringraziamo il Comitato e i Commercianti per l’organizzazione della festa”. Rammentiamo che i principali interventi, di semplice realizzazione (urbanistica tattica), sono stati realizzati con l’obiettivo sia di incrementare lo spazio pedonale a favore della fruibilità in sicurezza della piazza sia di consentire la posa di tavoli, panchine e rastrelliere. In particolare, è stato istituito il senso unico da via Bauer verso via Sant’Agostino con l’introduzione del limite di velocità a 30 Km/h. Sono stati razionalizzati gli incroci e creati nuovi marciapiedi per migliorare gli attraversamenti pedonali. È stata regolarizzata la sosta delle auto e inseriti due stalli per il carico/ scarico merci. È definita l’area della prima stazione di BikeMi di Niguarda, che verrà installata a breve e sarà inserito uno stallo di sosta per bus turistici su via Bauer che risponda alle esigenze della parrocchia e della scuola nei momenti di necessità con funzione di sosta libera per il restante tempo. Come scritto su “Zona Nove” di dicembre il progetto “Piazze Aperte” continua: i settori preposti dell’Amministrazione centrale stanno lavorando all’analisi delle 65 proposte presentate da cittadini, comitati e associazioni per stabilirne il grado di fattibilità e individuare gli interventi da realizzare nel 2020.