Inaugurati due nuovi acceleratori di radioterapia

Due nuovi acceleratori di radioterapia sono stati inaugurati iì 10 giugno all’ospedale Niguarda alla presenza del presidente della Regione Fontana e dell’assessore Gallera. Si tratta di macchinari di ultima generazione costati 6 milioni di euro, che permettono trattamenti più precisi ed efficaci rispetto alla normale terapia radio e che hanno richiesto un lungo lavoro per l’installazione e la preparazione, con numerosi tecnici al lavoro anche durante l’emergenza Coronavirus. “La Radiologia di Niguarda segue ogni anno circa 1.200 pazienti – spiega Marco Bosio, direttore generale dell’ospedale – ed è il centro di riferimento anche per tutti coloro che sono assistiti in altre strutture, quali gli ospedali Sacco e Fatebenefratelli, gli ospedali di Garbagnate Milanese e di Rho, il Policlinico di Milano e la Clinica San Carlo di Paderno Dugnano”.