Al Centro culturale della Cooperativa si visita Porta Venezia, si legge Bulgakov, si parlano le lingue e si usa lo Spid

• Dopo il concerto del 13 settembre con il quale Centro culturale della Cooperativa ha inaugurato la nuova stagione di lavoro, ancora un appuntamento all’aperto, il 27 ottobre, a chiusura del piccolo progetto “Andar per quartieri”. Con Anna Torterolo ultima tappa a Porta Venezia, un quartiere dove i resti del Lazzaretto con la chiesina di San Carlo si mescolano ad una vivace movida. Passeggeremo per i giardini all’italiana e all’inglese, dietro la Villa Reale. Inoltre architetture notevoli in Piazza Duse e le memorie letterarie di Manzoni, Buzzati, del poeta Raboni e di tanti altri. Un quartiere dove non ci si annoia e come diceva Marotta: “Arrivata a Porta Venezia, Milano finalmente sorride”.

• Venerdì 16 ottobre ritornerà la grande letteratura con la narrazione di Giuseppe Botturi e le letture di Elena Galli. Protagonista Michail Bulgakov con il Maestro e Margherita, giudicato il miglior romanzo russo del ‘900. “Il romanzo del diavolo” come lo definiva Bulgakov stesso, scrittore dalla vita tribolata, vissuto in un’epoca tribolata. Una serata particolare, che abbiamo definito di “letteratura in pantofole” in quanto G. Botturi trasmetterà direttamente dalla sua abitazione. Contattateci per avere le istruzioni per seguire la presentazione on line.

• Ritorniamo a parlare della nostra città e, grazie alla presenza della storica Roberta Lenzi, vi proponiamo un doppio appuntamento dedicato alla Milano spagnola. La presentazione avverrà venerdì 30 ottobre seguita sabato 7 novembre da un percorso esterno, sempre condotto da R. Lenzi, per scoprire cosa è rimasto di questo periodo nel tessuto urbano della nostra città. Come dicevamo, le vicende della Milano spagnola, più ombre che luci, costituiscono un tassello poco conosciuto della nostra storia. Insipienza governativa, un’esagerata pressione fiscale e nobiltà corrotta determinarono una forte crisi economica. A tal riguardo ricordiamo le figure di Carlo e Federico Borromeo che avviarono un’opera per certi versi moralizzatrice ed ebbero con Madrid duri contrasti. Malgrado il tragico scenario della peste, i tempi videro però momenti di splendore artistico con Bernardino Luini, Pietro Tibaldi, Galeazzo Alessi le cui opere, insieme a palazzi, chiese e scorci milanesi saranno parte del nostro itinerario storico/artistico. Partenza dal Castello Sforzesco con l’Ospedale spagnolo per arrivare al Duomo dove saranno esposti, come ogni anno nel mese di novembre i Quadroni, grandi pitture su tela che celebrano la vita di San Carlo, opera dei più grandi pittori dell’epoca.

• Ottobre: riprendono le lingue straniere. Qui si parla inglese. Tornano per il quarto anno i corsi di lingua inglese Beginners, Intermediate e Advanced tenuti dalle professoresse Daniela Cetti Ricetti e Rossella Grossoni a cui si aggiunge la professoressa Justine Gatley, madrelingua, per Conversation. Prosegue anche “club 60+”, un corso/gioco dedicato agli adulti per apprendere la lingua come palestra del cervello.

Parlare il tedesco. Angela Bottani, una lunga esperienza nell’insegnamento della lingua tedesca, per il terzo anno propone un’offerta ampliata su tre livelli: corsi 0- A1-A2.

• Per terminare corsi di fotografia. Tutor Francesco Epis su due livelli: principianti e avanzato. Sono aperte le iscrizioni. Info: 02/66 11 44 99 – centro.culturale@abitare.coop.

Spid: questo sconosciuto Informatica Solidale ritorna con una preziosa proposta in linea con i cambiamenti che si stanno verificando nel rapporto con la Pubblica Amministrazione. Stiamo parlando di una nuova sigla: Spid (Sistema Pubblico di Identità Digitale), la soluzione che permetterà di accedere ai servizi on line della Pubblica Amministrazione (Inps, Agenzia Entrate, Sistema Sanitario Regionale, etc.) con un’unica identità digitale utilizzabile da cellulare. Per attivare il proprio Spid serve una semplice procedura via computer e, a partire da ottobre, il Centro Culturale sarà a disposizione di chi ne avesse necessità. L’operazione si svolgerà in due fasi: 1, Il tutor creerà ed installerà lo Spid su computer, tablet, smartphone; 2, Breve lezione con le indicazioni sull’utilizzo dello stesso sotto la guida del tutor. Prenotazione obbligatoria: 02/66114499 – centro.culturale@abitare.coop