Una passeggiata nella Resistenza a Niguarda

Autunno ricco di iniziative per la sezione Anpi Martiri Niguardesi. Sabato 26 settembre una visita guidata nel quartiere ha fatto conoscere le case di ringhiera di via Hermada, i murales dedicati alla Resistenza e agli scioperi del 1943-44, la pietra d’inciampo dedicata a Giuseppe Berna (operaio della Breda deportato e morto a Mauthausen nel 1945) e alcune delle lapidi che ricordano i martiri della Resistenza a Niguarda. Angelo Longhi, presidente della locale sezione Anpi, e Sergio Bernasconi, pittore e memoria storica del quartiere, hanno accompagnato un buon gruppo di persone raccontando con passione e competenza le biografie e gli avvenimenti accaduti a Niguarda durante la Resistenza, con il sottofondo musicale del sax di Antonio Ricci della Banda degli Ottoni a scoppio. Poi per due settimane, dall’11 al 18 ottobre, alla Gelateria Artis, in via Adriatico 10, è esposta la mostra “Iris e le altre. Le 19 partigiane decorate con la medaglia d’oro al valor militare”. Un progetto curato proprio dall’Anpi di Niguarda per rendere omaggio alle donne che contribuirono con la loro attività e spesso con il loro sacrificio a conquistare la nostra libertà. Donne coraggiose a cui è stata assegnata, per tante di loro alla memoria, la massima onorificenza per dei combattenti, e che rappresentano le decine di migliaia di donne che animarono la Resistenza con diversi ruoli: dall’essere staffette all’organizzare manifestazioni di protesta, dai gruppi di difesa della donna alla redazione e diffusione di stampa clandestina, fino alla partecipazione ad azioni armate. La mostra doveva essere esposta alla Casa della Memoria in occasione dell’8 marzo e poi al Teatro della Cooperativa ma è stata una delle tante esposizioni annullate dai provvedimenti per contrastare la diffusione del Covip19. Ora finalmente si può vedere per due domeniche all’aperto.

Per richiedere il volume della mostra si può scrivere alla sezione Anpi Martiri Niguardesi: anpiniguarda@gmail.com.