GIORNALE DI NIGUARDA - CA' GRANDA - BICOCCA - PRATOCENTENARO - ISOLA

Coronavirus – Solidarietà ai ristoratori penalizzati per la chiusura dei locali alle 18

Coronavirus – Solidarietà ai ristoratori penalizzati per la chiusura dei locali alle 18

Una chiusura, quella alle 18, giudicata ingiusta dai diretti interessati, date le tante precauzioni prese in questi mesi, dal distanziamento alle mascherine e agli igienizzanti, che ora all’improvviso sembrano non bastare più. “I sacrifici fatti per resistere agli effetti della pandemia dagli operatori economici attivi nel turismo, nella ristorazione, nell’artigianato, nell’organizzazione di congressi, fiere, eventi e cerimonie, così come nel cinema, nel teatro e nelle associazioni sportive, rischiano di essere stati vani a causa delle ultime restrizioni imposte dall’ultimo Dpcm”, sostengono i protagonisti coinvolti. Anche i commercianti e i ristoratori del Municipio 9 ritengono che a seguito dell’annuncio delle nuove misure, il barlume di speranza che si era acceso con la fine del lockdown, è tragicamente scomparso. Tutti gli investimenti messi in campo dagli operatori economici per ripartire, non produrranno alcun effetto a causa delle nuove regole in vigore. Per tutte quelle attività che avevano ricominciato a lavorare almeno di sera, come i ristoranti, il fatturato del periodo sarà vicino allo zero. È vero che ripartiranno ingenti misure di sostegno da parte dello Stato, entro la metà di novembre con la proroga della Cassa Integrazione insieme ad altri provvedimenti necessari e prioritari, però nel frattempo i commercianti e i ristoratori del Municipio 9 invitano i cittadini della zona a privilegiare lo shopping nei piccoli negozi di quartiere e, per coloro a cui non costa molto, favorire per esempio l’asporto dai ristoranti, almeno una volta alla settimana a famiglia. È un suggerimento che delizia il palato e al tempo stesso non mette a rischio la salute di ognuno, né quella degli altri. Sarebbe un ottimo gesto di solidarietà in aiuto ai ristoratori che con tani sacrifici ce la stanno mettendo tutta per resistere.

CondividiShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn