Municipio 9: proteste contro il consigliere Turato per l’esposizione di una croce celtica

Rimane alta l’indignazione verso il consigliere del Municipio 9 Turato per essersi collegato ad una seduta del Consiglio municipale con una croce celtica in bella vista alle sue spalle. In una successiva riunione del consiglio, il 3 dicembre, alcuni cittadini, durante lo spazio riservato agli interventi pubblici, hanno condannato l’episodio. Ma niente scuse o riconoscimento della gravità del fatto da parte di Turato, mentre il presidente Giuseppe Lardieri lo ha semplicemente definito un errore grave, senza però chiederne le dimissioni. Nell’occasione si è verificato un altro grave episodio: un altro esponente della maggioranza, a microfono aperto, ha insultato la presidente dell’Anpi Pratocentenaro. Il 10 dicembre in piazza Dergano si è svolto un rapido e simbolico flash mob, evitando assembramenti, per continuare a chiedere le dimissioni del consigliere Turato. Due mattine dopo è stata trovata danneggiata la lapide dedicata ai Martiri di Dergano, in via Guerzoni. Sarà una coincidenza? I danni sono stati riparati dopo pochi giorni ma la preoccupazione, così come l’indignazione, resta alta.