GIORNALE DI NIGUARDA - CA' GRANDA - BICOCCA - PRATOCENTENARO - ISOLA

Scuola Pavoni: si va verso la ricostruzione

Scuola Pavoni: si va verso la ricostruzione

Aproposito dei lavori di demolizione e ricostruzione della Scuola Secondaria di I grado Pavoni di via Crespi, annunciati il 19 febbraio scorso, il 7 marzo è stato organizzato un incontro in videochiamata con l’Assessore all’Edilizia Scolastica Paolo Limonta, sulla situazione del cantiere. Ricordiamo che la scuola era stata chiusa nel 2015 per amianto e trasferita al secondo piano della vicina Scuola Primaria Crespi. Alla riunione erano presenti diversi consiglieri del Municipio 9 e Beatrice Uguccioni, vicepresidente del Consiglio Comunale di Milano. C’erano anche Erika Servanez e Giulia Abueva, due giovanissime ex alunne; tra gli ex allievi era presente anche Paolo Zucchi, che ha frequentato nei primi anni 70. C’era il prof. Soler, insegnante negli anni ‘90, e c’erano insieme a Rosanna Frati, Sergio Salamone, Marta Pivetta, Alessan-dra Isola, attuali insegnanti dell’Istituto Comprensivo Confalonieri. Presenti anche Angela Cioffi, ex Dirigente Scolastico, che ha partecipato nonostante si trovi ora a Castellammare di Stabia; la presidente del Consiglio di Istituto, Elisabetta D’Alfonso; Antonella Loconsolo, Presidente Commissione Educazione degli anni scorsi che ha seguito con cura le vicende della scuola e altri ancora. La presenza di tante persone ha dimostrato che la ricostruzione sta a cuore a molti perché come ha detto bene Erika, questa scuola è sempre stata un “cuore pulsante” del territorio. Tale termine è stato ripreso poi dall’assessore che ne ha riconosciuto il ruolo fondamentale ed educativo nel quartiere. Durante l’incontro, dopo la presentazione dell’assessore, che ha illustrato per sommi capi come verrà ricostruita la scuola (si prevede di inaugurarla per l’anno scolastico 2024/25), si è subito passati alle varie testimonianze. È intervenuta anche la ex prof.ssa Calello, membro del gruppo Facebook Ex Allievi Pavoni, che conta più di 700 partecipanti, puntualizzando l’importanza di avere un laboratorio di scienze ben attrezzato. Il prof. Soler ha ricordato la bellezza della palestra, che è stata usata per anni addirittura da una squadra scolastica iscritta ai tornei della FIPAV, la Federazione Italiana Pallavolo. Paolo Zucchi ha ricordato come, nonostante siano passati 50 anni dalla sua frequentazione, quella scuola gli sia rimasta nel cuore, perché ai tempi era la migliore della zona, frequentata dai figli dei lavoratori della vicina fabbrica Carlo Erba. Gli attuali prof. hanno evidenziato le difficoltà di questi anni, trascorsi in ambienti stretti e senza una vera palestra. Questa situazione difficile ha portato inevitabilmente ad una diminuzione degli iscritti. Tutti siamo convinti che con una scuola nuova, spaziosa e attrezzata, si possa ritornare ai tempi belli in cui era frequentata da tantissimi ragazzi. L’assessore Limonta ha preso atto degli interventi; si è ripromesso di aggiornare puntualmente a scadenza periodica sull’avanzamento dei lavori, fissando per giugno un nuovo incontro.

CondividiShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn