Cultura… Si riapre anche nella nostra zona!

Da lunedì 26 aprile, in base alle nuove indicazioni, si è “ricominciato” e finalmente musei, gallerie d’arte, cinema e teatri possono ripartire in presenza. Tanti appuntamenti dal vivo ci attendono anche nella nostra zona.

• Ad accogliere il pubblico tra i primi, già da lunedì 26 aprile, la Kasa dei Libri, Largo De Benedetti 4, con la mostra dedicata a Marc Chagall, una coloratissima raccolta di illustrazioni originali pieni di vita create per il Decameron di Boccaccio, quelle per raffinate plaquettes poetiche, e poi libri, litografie, ritratti, materiali inediti, mai visti in Italia, che ci aiutano a scoprire aspetti poco noti del visionario artista bielorusso. La mostra, ad ingresso gratuito, sarà visitabile fino al 7 maggio dalle 15 alle 18 su prenotazione a – mostre@lakasadeilibri. it o al numero 02.66989018.

• A riaprire i battenti da giovedì 29 aprile anche Pirelli Hangar Bicocca che offre ai visitatori due spettacolari mostre, “Short Cir cuits”, la retrospettiva dedicata al grande artista Chen Zhen allestita fino al prossimo 6 giugno nelle ampie Navate dello Spazio di via Chiese e “Digital Mourning”, la prima personale in Italia, ospitata nello spazio dello Shed fino al 9 gennaio 2022, e dedicata a Neïl Beloufa, uno degli artisti più brillanti della generazione degli anni Ottanta. Per i prossimi mesi non sarà possibile visitare l’installazione permanente site-specific “I Sette Palazzi Ce-lesti” 2004-2015 di Anselm Kiefer in quanto l’area dell’Hangar che ospita la monumentale opera è stata messa a disposizione della Regione Lombardia che vi ha realizzato un hub vaccinale massivo (vedi a pag. 3). L’ingresso alle due mostre, gratuito, è possibile da giovedì a domenica dalle 10,30 alle 20,30 con prenotazione obbligatoria online sul sito hhttps:// pirellihangarbicocca.org/.

• Durante tutto il lungo periodo del lockdown nazionale la Cineteca Milano, viale Fulvio Testi 121, non ha mai smesso di impegnarsi portando opere e cinema selezionato direttamente nelle case delle persone attraverso la propria piattaforma streaming e continuando ad arricchire la sua raccolta filmica grazie a un lavoro di digitalizzazione dei materiali conservati nel suo prezioso archivio. Da sabato 8 maggio la Cineteca con la sua sala cinematografica è tornata ad accogliere il pubblico con un video di benvenuto, un’opera che raccoglie oltre 50 delle più belle sequenze della storia del cinema realizzata da Orso e Peter Miyakawa, due registi milanesi molto apprezzati dalla critica. È stato contemporaneamente riaperto anche il Museo, il Mic, che dopo dieci anni dall’inaugurazione si presenta ai suoi appassionati visitatori ampliato con sei nuovi spazi e rinnovato nell’allestimento e nelle tecnologie sempre più all’avanguardia. La Sala Esposizioni Temporanee, una delle nuove del Museo, dall’8 Maggio ospita la mostra E.T. The Fall: I misteri sepolti di Atari, un viaggio alla scoperta di una delle leggende più affascinanti della storia del videogioco, e da martedì 11 è iniziata anche la programmazione cinematografica con una retrospettiva dedicata a Graham Greene. Per info e prenotazioni www.cinetecamilano.it oppure 02.877242114.

• Pronto a ricominciare anche il Teatro della Cooperativa, che dall’11 al 16 maggio ospite del Teatro Elfo Puccini, torna finalmente a calcare le scene con “Il rumore del silenzio”, un testo scritto e diretto da Renato Sarti a cinquant’anni di distanza dalla strage di piazza Fontana. Interpreti dello spettacolo, un viaggio nella memoria di uno dei momenti più tragici della storia italiana, lo stesso Sarti e una bravissima Laura Curino. Per prenotazioni 02.00660606.

• Al Centro Culturale della Cooperativa si continua con gli incontri on line con la formula della “cultura a domicilio” e, in presenza, le passeggiate milanesi di “Andar per quartieri”, un percorso storico-artistico-letterario della città. – Venerdì 14 seconda parte di “In viaggio con Dante”, Dopo l’incontro del 7 maggio dedicato all’Inferno, Giovanni Galli, storico e grande viaggiatore, completerà la sua escursione in Purgatorio e Paradiso. – Venerdì 21 “25 Marzo 421: nasce Venezia”, i 1600 anni della Serenissima narrati dalla storica Roberta Lenzi. – Giovedì 27 maggio: Alla ricerca del tempo perduto ovvero “Come Proust può cambiarti la vita”. Cosa pensate di Proust e del suo romanzo più famoso? Sette volumi, più di mille pagine, pubblicati tra il 1909 ed il 1922. – Venerdi 28: “Andar per Quartieri”, venerdì 28 maggio, destinazione “Il QT8”. Q sta per quartiere. T equivale a Triennale, con la guida preziosa di Anna Torterolo, storica e critica d’arte. Info: 349/0777807- 02/66114499, centro.culturale@abitare.coop.

• Dal 28 aprile anche il Museo di Fotografia Contemporanea che ha la sua sede nella splendida Villa Ghirlanda di Cinisello Balsamo è tornato ad accogliere il pubblico con ben due mostre. La prima “Ritratto-Paesaggio-Astratto”, oltre 100 opere sui tre generi del linguaggio fotografico ospitate nelle sale del Museo, è un’interessante panoramica sull’evoluzione della fotografia, soprattutto italiana, dal secondo dopoguerra ad oggi. La seconda mostra, “Tana libera tutti!”, è invece allestita en plein air nella piazzetta “del salto” di via Frova a metà strada tra il Museo e il Centro Culturale Pertini. Costituita da 40 fotografie di sette grandi autori italiani, immagini di grande formato tratte dal patrimonio del Museo, ha come protagonisti i bambini, i loro giochi, i loro sorrisi, la loro creatività, fantasia ed energia. Due grandi esposizioni con tanti nomi famosi tra i quali Gabriele Basilico, Gianni Berengo Gardin, Letizia Battaglia, Paola Mattioli, Federico Patellani per citarne alcuni. Il Museo apre per le visite dal mercoledì al venerdì dalle 16 alle 19, con ingressi contingentati, mentre sabato e domenica dalle 10 alle 19 con prenotazione obbligatoria a info@mufoco.org oppure al numero 02.6605661. Per le scuole di ogni ordine e grado fino all’8 giugno, data di chiusura delle due esposizioni, sono previste visite guidate interattive alle mostre, in classe e a distanza, previa prenotazione a servizioeducativo@ mufoco.org.

• L’attività culturale della Casa di Alex riprenderà in settembre. Così anche il Teatro Arcimboldi, che presenterà “Vietato l’ingresso”, un progetto inedito al quale, in attesa di riaprire il sipario, sta ora lavorando. Dal 5 settembre quindi, in occasione del Fuorisalone, il pubblico sarà invitato a entrare nei camerini del teatro “i 17 luoghi in cui nasce la magia” riprogettati da 17 prestigiosi studi di design e architettura. Si potrà votare il camerino d’autore più bello e al progetto vincitore sarà commissionato l’incarico di riprogettazione del “Camerino Muti”, dedicato al celebre maestro che per primo lo ha inaugurato all’apertura del teatro.