GIORNALE DI NIGUARDA - CA' GRANDA - BICOCCA - PRATOCENTENARO - ISOLA

M.P.B. ridimensionamento e sense of humor

“Signori scusate se da sol me presento: io sono il prologo…” Ecco, così Leoncavallo fa dire a Tonio, personaggio dei Pagliacci, quando deve presentare se stesso al pubblico. E così accade in questa piccola rubrica tenuta da Beatrice Corà, dove il “si parla di lei” è sostituito dal “vi parlo di me”. Rifacendomi ancora alla lirica potrei iniziare con “mi chiamano Mimì…”, ma niente di così poetico: sono Maria Piera Bremmi, da alcuni anni responsabile del Centro Culturale della Cooperativa, un’attivissima realtà ospitata in una sala accogliente ed elegante nella Niguarda storica. Però anche qui ho l’obbligo di ridimensionare la cosa: se qualcuno pensasse a me come ad un severo e accigliato mostro di cultura si sbaglierebbe. Non ho una laurea, anche se spesso mi chiamano dottoressa. Per non essere accusata di millantato credito lo dichiaro subito, specificando inoltre che a scuola andavo maluccio. Ironia della sorte? Legge del contrappasso? Probabilmente sì ed è per questo che da anni mi trovo a gestire un Centro Culturale che vi invito a conoscere. I nostri riferimenti: 02/66114499 – 349/0777807 – centro.culturale@abitare. coop – www.centroculturalecooperativa.org. Dunque contattateci: potreste scoprire che, al di là della forma sgangherata di questa presentazione, c’è tanta buona sostanza”.

Grazie Maria Piera da “Zona Nove”!

CondividiShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn