GIORNALE DI NIGUARDA - CA' GRANDA - BICOCCA - PRATOCENTENARO - ISOLA

Natura attorno a noi

Natura attorno a noi

Eppure vien voglia di correre, di passare veloci, quando ci immergiamo nel nostro Grande Parco verde. Oh, sì, è grande la tentazione di fare in fretta. E perché? Già, lo facciamo automaticamente, senza sapere il perché, come se fossimo tutti atleti in allenamento per Tokyo! Frequentatore distratto, ma un’occhiata al “Laghetto del salice”, alle sue Ninfee bianche e gialle, non varrebbe la pena? E forse potresti avere il piacere di far la conoscenza del Martin Pescatore, habitué del posto, per non parlare del Tuffetto o del Porciglione! Sì, tutti uccelli acquatici, come le Gallinelle dallo stemma rosso. Potresti poi seguire la roggia nel bosco (occhio agli Scoiattoli rossi che ti osservano appollaiati su qualche forcella degli alti alberi) fino al “Laghetto con lo zampillo”, incontrando il Gambero rosso della Louisiana. Qui avresti l’opportunità di ascoltare il concerto dei Rospi in amore e di osservare le Cesene abbeverarsi negli angoli più tranquilli e nascosti, a seconda della stagione. A questo punto nessuno frenerebbe la tua voglia di salire sulla nostra “Collinetta”, assieme al Picchio rosso maggiore, abitante fisso di quel boschetto, per ammirare un panorama favoloso, dall’enorme Monte Rosa alle Grigne piramidali, al Bolettone con la sua fascia di Abeti, al Resegone (pensando al Manzoni). Certamente potrai osservare anche i grattacieli che in questi ultimi anni sono sorti e sorgono come funghi. Io continuo a suggerirti percorsi, ma a questo punto saresti già arrivato ad ora di pranzo, e non faresti in tempo ad osservare anche i Parrocchetti dal collare. Buone vacanze a tutti, a chi se ne va e a chi resta con me al Parco! (franco.massaro.2000@virgilio.it)

CondividiShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn