GIORNALE DI NIGUARDA - CA' GRANDA - BICOCCA - PRATOCENTENARO - ISOLA

Post covid: alla Biblioteca degli Alberi anche Roberto Cingolani e Ilaria Capua

Post covid: alla Biblioteca degli Alberi anche Roberto Cingolani e Ilaria Capua

Si riapre! Questa volta però sperando che la maledetta guerra stia davvero finendo. Sia il quartiere sia la Biblioteca degli Alberi sono arrivati puntuali all’appuntamento con questa grande scommessa, ma quanto diversi i loro approcci! All’Isola è ripresa la Movida e la notte ritorna coi tavolini e i dehors gremiti. Il restiling delle piazze, il restringimento di alcune vie a favore di nuovi spazi peri tavolini e fioriere, la mutazione in Zona a Traffico Limitato, la preannunciata chiusura al transito automobilistico serale dei non residenti, ne hanno fatto una macchina urbana perfetta per una movida “intelligente”. Vero è che, percorrendola in queste affollate sere covid free sono un cicaleccio e un ruminio, ininterrotti in ogni sua via. Un immenso refettorio a cielo aperto senza, che so, gallerie d’arte, qualche artista di strada, qualche orchestrina originale… Siamo certi che anche queste cose spunteranno e allora l’Isola brillerà ancora di più nella hit parade delle movide. Alla Biblioteca degli Alberi invece, chiuso alle 21 il Read Eat Dream della Feltrinelli, deserto il piazzale con i suoi giochi d’acqua multicolori, la notte è il momento dei gruppi di amici che si trattengono negli spazi attrezzati, sui prati silenziosi di un mondo fatto non solo di coppiette ma anche di pensatori solitari o di variopinte famigliole indiane. Accanto al rinnovo dei suoi appuntamenti estivi, come i momenti educativi dei BAM for Kids e la celebrazione del solstizio d’estate, la Biblioteca ha promosso per l’estate 2021 “BAM Forum: Dialoghi per l’ambiente”. Dove i grandi temi della sostenibilità ambientale vogliono diventare, sempre alle 18,30, autentici momenti partecipativi da vivere all’aria aperta nel Parco grazie a un megaschermo installato nella foresta circolare dei Meli. Il primo appuntamento a fine giugno, seguitissimo, ha visto la presenza del ministro della Transizione Ecologica Roberto Cingolani. Il 6 luglio lo scrittore Paolo Giordano e la designer Giorgia Lupi hanno rispondono alle grandi domande dell’ecologia con numeri, dati e disegni. Giovedì 8 luglio Maria Cristina Rulli, professore di sicurezza idrica e alimentare al Politecnico e Andrea Marsanich, responsabile Forestry e Inizia-tive Ambientali, hanno dialogato sull’importanza delle foreste tropicali e l’urgenza della loro tutela. Il 14 settembre altro incontro nel Parco su: “Il Pianeta e la Terra: quale orizzonte?” con la presenza dell’astronauta Maurizio Cheli a tracciare il viaggio tra cielo e terra, dallo spazio alla vetta dell’Everest. E di Albiera Antinori, testimone di una tradizione secolare di coltivazione della vigna. E infine, il 28 settembre, a conclusione del ciclo: “La cura dell’ambiente, la cura di noi stessi”: come affrontare il dopo della grande emergenza sanitaria mondiale?. La risposta che ci arriva da chi questa emergenza l’ha vissuta in prima persona Emanuele Capobianco – direttore Salute e Cure della Federazione Internazionale della Croce Rossa – e Ilaria Capua, nota virologa.

CondividiShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn