GIORNALE DI NIGUARDA - CA' GRANDA - BICOCCA - PRATOCENTENARO - ISOLA

Comunale di Via Valfurva e Piscina Scarioni, due ferite da rimarginare

Comunale di Via Valfurva e Piscina Scarioni, due ferite da rimarginare

Èsotto gli occhi di tutto il quartiere di Prato Centenaro che due problemi si trascinano, irrisolti, da troppo tempo: il Mercato Comunale di Via Valfurva/ Moncalieri (foto 1) e la piscina Scarioni (foto 2), sempre in Via Valfurva. Da anni il mercato sta vivendo una parabola discendente che lo ha portato ad avere, ad oggi, solo 3 negozi su 15 aperti al pubblico mentre la piscina è in uno stato di incuria ed abbandono da ben 4 anni. Ho letto, con attenzione, l’intervento del consigliere del Municipio 9 Stefano Indovino che propone, sfruttando i soldi messi a disposizione dal Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (Pnrr), la trasformazione in Casa della Salute con la presenza di medici, pediatri, specialisti. Ognuno può avere la sua idea in proposito ma certo è che la struttura non può continuare l’agonia. Per la Piscina Scarioni il discorso (economicamente) è più complesso. So che ultimamente ci sono state visite per la verifica della situazione attuale della struttura ma certo è che in una zona così densamente popolata non si può lasciare andare in pezzi una delle poche piscine all’aperto esistenti a Milano. È evidente l’abbandono da parte della MilanoSport, la società che gestisce gli impianti sportivi della città che non ha neanche avuto il pudore di cancellare dal suo sito, in corrispondenza delle note riguardanti la Piscina Scarioni, l’affermazione (vecchia di almeno 5 anni, e relativa ai 12 milioni di euro spesi sotto la giunta Albertini) “La Piscina è stata interessata negli scorsi anni da imponenti lavori di ristrutturazione… Oggi, grazie a queste modifiche, l’impianto si presenta come uno dei più moderni della città” . Sindaco Sala, assessora Guaineri, per favore!

CondividiShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn