GIORNALE DI NIGUARDA - CA' GRANDA - BICOCCA - PRATOCENTENARO - ISOLA

Novembre 2021

• Un telefono per telefonare Sono un’anziana che ha il cellulare e lo usa solo per le telefonate e quindi per sentire la voce di un’altra persona. In questa era digitale è difficile, soprattutto per quelli avanti in età, gestire i telefoni e/o i computer. Inoltre non tutti hanno la possibilità di avere tutta la tecnologia che viene oramai richiesta da qualsiasi ente! Perchè il Comune non pensa anche a questo in aiuto a chi ne ha bisogno? Grazie!

Lettera firmata (ottobre)

• Una bella festa per Umberto Il 17 ottobre si è inaugurata la salumeria e rosticceria di Umberto Spedicato e, in via Pianell, c’erano amici e abitanti di zona 9. Eravamo in tanti, è stata una bella festa dopo che, dal mercatino di via Valfurva, Umberto è stato l’ultimo a lasciare perché definitivamente chiuso, purtroppo! Auguri perché sei una persona che merita!

Beatrice Corà (ottobre)

• Buongiorno Zona Nove Siamo le amiche di “Zona Nove” Portelli Santina e Ramonda Marina. Siamo alla ricerca di una persona di fiducia da assumere. Se il giornale ritenesse possibile pubblicare questa inserzione, ringraziamo, in caso contrario basta che ci facciate pervenire un messaggio. Di seguito l’offerta di lavoro. Grazie Marina Ramonda e Santina Portelli (novembre) Cerchiamo, a Milano – zona Niguarda, un’assistente alla persona che abbia circa 45/50 anni, donna, italiana, seria ed onesta, affabile, dolce, spiritosa, caratterialmente normale, intelligente, motivata, con voglia di lavorare e imparare. Disponibile a due settimane mensili di assistenza notturna e a viaggiare. Sarebbe gradita una conoscenza infermieristica di base e avere la patente. L’assistenza è per una donna disabile, attiva, 70 enne. Noi offriamo un lavoro sicuro, fin che Dio ce lo concede, in regola, stipendio buono proporzionato all’impegno ed alle capacità, orario da concordare. Cell. 338/2338347, sig.ra Ramonda-Portelli

• Basket o volley in Belloveso? Sono un pensionato della Regione Lombardia, abito in Monterotondo, volevo proporvi una mia idea: peché non fare un campetto di basket, oppure di volley, in piazza Belloveso, dove i ragazzi possano fare attività sportiva. Questa è la mia idea, se son rose fioriranno, Una serena giornata, Un saluto a tutti noi di Niguarda

Lettera firmata (novembre)

• Cirié-Racconigi: avanzi dell’umido in giro Da più di un anno circola in zona una persona anziana, residente in via Cirié 1, che distribuisce a “piene mani” avanzi di cibo estratti dai bidoni dell’umido nei vari condomini di Cirié/Racconigi. Più volte ripresa e cercato di farla desistere, nessun risultato è stato raggiunto tranne insulti pesanti a chi tenta con i dovuti modi di farla smettere. La Polizia Locale preposta al decoro urbano, segnalazione fatta con mail al Municipio 9, è risultata vana, nonostante la cortese risposta di pronto intervento. I luoghi “battuti” dalla signora sono: giardini Demonte/Cirié di fronte alla scuola materna, angolo Moncalieri postazione bidone giallo raccolta Caritas, giardino Girola in prossimità della fermata del tram n. 4, giardino Santhià/Majorana/ Racconig (in questa parte di giardino si sono avvistati dei roditori, idem nei giardini interni dei condomini Cirié 5, Cirié 1 e Racconigi 19). Il menu è sempre lo stesso: residui di cibo raccolti dai bidoni dell’umido dei condomini.

Lettera firmata (novembre)

• Niguarda: aerei in casa Abito a Niguarda da circa 10 anni e da circa 10 anni mi faccio la stessa domanda tutti i giorni. Ma è davvero necessario sorvolare una zona cosi densamente urbanizzata e popolata come Niguarda, per ogni decollo dall’aeroporto di Bresso? Si, lo so, che per il decollo dei velivoli, soprattutto quelli ad elica, è fondamentale la direzione del vento e per questo decollano più spesso verso sud che verso nord, ma non sarebbe più sicuro se i velivoli non sorvolassero i palazzi? In Niguarda esistono anche delle torri con 16 piani e in alcuni casi gli arerei le sorvolano a poca distanza dal culmine; con notevole rischio e un rumore assordante. Visto anche l’ultimo incidente del volo privato decollato da Linate, che per miracolo non ha coinvolto altre persone se non, purtroppo, quelle in volo, non sarebbe più sicuro obbligare i piloti a prendere quota mentre sorvolano il Parco Nord e non a ridosso dellabitato. Questo eviterebbe sicuramente un problema di inquinamento acustico preoccupante e fastidioso e salvaguarderebbe Niguarda da ipotetici incidenti dalle conseguenze non calcolabili.

Lettera firmata (novembre)

Ottobre 2021

•Comitati “di quartiere” irregolari e gestiti da partiti

Noto con piacere che avete provveduto a chiarire l’abuso di un “Comitato” di quartiere che si attribuiva il merito di un’iniziativa (sul controllo della “movida”) presa invece da un gruppo di volonterosi privati cittadini. Da un paio d’anni vi informo sulla diffusione di pratiche di questo tipo ad opera di comitati (magari “autonomi”) di dubbia regolarità, a partire dai consensi raccolti fra parenti o sostenitori, e perfino personaggi politici, residenti in quartieri diversi da quelli che il comitato pretende di rappresentare. Nel Municipio 9 in particolare si pratica questo sport e per questo ho segnalato il malvezzo (rappresentare cittadini da cui il comitato non ha ricevuto la delega) al Presidente del Municipio, la cui cortese risposta è che problemi di questo genere li tratta solo “in presenza”, previo appuntamento. Gli ho chiesto di provvedere almeno al controllo della regolarità dei comitati per porre fine alle palesi ingerenze dei partiti politici, ma a questo punto la discussione si è interrotta. Dato che ormai la maggioranza dei comitati comunica e si esprime attraverso Facebook, suggerisco che, se non lo avesse ancora fatto il Municipio, Zonanove, o per esso qualche volonteroso e onesto informatico, conduca una piccola inchiesta “da scrivania”, spulciando i diversi siti facilmente individuabili. Andando a vedere chi c’è dietro i vari “like”, commenti e condivisioni, come ho fatto io, si troverebbero aspetti sorprendenti della disonestà di certi utenti e delle capacità di infiltrazione della politica e di istituzioni senza scrupoli a spese di inconsapevoli cittadini, soprattutto ultraottantenni (a partire dal furto di identità: vi immaginate quale possa essere la percentuale di anziani che si sa muovere agevolmente su Facebook? Certo sono più di quanto si pensi, ma meno di quanto i Comitati Farlocchi ci vogliano far credere).

Giusto Buroni (settembre)

• Via Cherasco va pulita

Condivido pienamente osservazione fatta dal sig Antonio, in merito alla pulizia di via Cherasco. Occorre despugliare le fronde da muri e marciapiedi invasi da erbacce molto alte. Il nostro quartiere è stato più volte portato ad esempio di manutenzione e pulizia stradale, cosa è accaduto? Ho incontrato sui mercati all’aperto e discusso del problema con i Candidati per le elezioni per il Municipoo 9, ma io rivolgo al mio Sindaco Sala e agli assessori che si ricandidano e sicuramente ritroverò per il lavoro fatto bene, un invito: non pensate solo alle cose in grande, siamo noi cittadini che viviamo la città, il quartiere, vedere questo sporco, non fa bene alla gente e… alla politica. Date una mossa all’Amsa di cui tutti contribuiamo al mantenimento. Non chiedo volontariato, ma di inserire in Economato Comunale un programma di lavoro, pagato, per pulizie ordinarie della città, parlando con le tante persone in fila alla Caritas.

Luigia Cherasco (settembre)

• La Caserma e le automobili

Nell’edizione del mese di settembre leggo che presto inizieranno i lavori di riqualificazione della ex caserma Mameli. Ora, io non entro nel merito del progetto descritto nell’articolo su cui non ho competenza, ma mi permetto di formulare alcune considerazioni. Nella descrizione è riportato che saranno circa 550 le unità abitative e sono previste anche altre costruzioni con destinazione d’uso finalizzata al sociale e alla cultura, nonché strutture per attività commerciali. Considerato che la mobilità è tuttora in gran parte legata all’utilizzo dell’automobile, ipotizzo che gli automezzi dell’utenza residenziale e non che graveranno sull’area quando la riqualificazione sarà operativa, saranno circa 1200- 1500 (mia valutazione personale). La mia speranza è che i progettisti abbiano previsto aree di parcheggio, posti auto e box in numero più che adeguato ed abbiano inoltre predisposto allacciamenti wallbox. Questo per evitare di vedere in futuro – ma purtroppo lo sono già ora – le vie confinanti intasate di auto parcheggiate, magari anche in modo selvaggio. Altra cosa, e non di poca importanza, sarebbe bene pensare ad agevolare l’uso della bicicletta come mezzo insuperabile per la mobilità spiccia (io ho 85 anni e uso la bici quasi quotidianamente) da parte dei futuri abitanti e fruitori dei nuovi spazi. Per agevolare intendo che siano previsti locali destinati a parcheggio bici di assoluta praticità e sicurezza, e che siano collocati in buona posizione per incentivare l’uso di questo mezzo non inquinante e, nel contempo, utile per tenerci in forma fisicamente.

Antonio Gualazzi (settembre)

• Ringraziamenti a Sandra

Vorrei ringraziare il mio giornale preferito “Zona Nove” e l’amica Sandra Saita per l’attenzione sensibile e puntuale al mio lavoro, alla mia esposizione “La Risalita”, avvenuta dal giugno al 25 luglio 2021 presso il Teatro della Cooperativa, con foto e il bell’articolo di Sandra. Vorrei mi teneste informata se c’è qualcosa che posso fare per il giornale. Un caro abbraccio al direttore Luigi Allori e a tutto lo staff. Santina Portelli (settembre) • Ecco perchè non sono riuscita a votare Nella nostra zona 9 c’è una maggioranza di anziani, anche ultra 80enni! Io ne ho 81 di anni e, anche volendo, non sono riuscita ad andare a votare non sono riuscita perché, per tempo, ho segnalato al Comune che non avevo più spazio per il timbro sulla scheda elettorale e loro mi hanno risposto che dovevo recarmi di persona a ritirarla. Con i problemi di salute che ho, non sono riuscita ad andare… Visto che l’affluenza è stata bassa forse bisognerebbe che il Comune si ricordasse anche di noi, non più giovani! Grazie.

Lettera firmata (ottobre)

CondividiShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn