GIORNALE DI NIGUARDA - CA' GRANDA - BICOCCA - PRATOCENTENARO - ISOLA

Il Monumentale

Il Monumentale

Il Monumentale dell’architetto Carlo Maciachini (1818-1899) è stato realizzato a partire dal 1864 in stile eclettico con richiami bizantini, gotici e romantici. Inaugurato il 2.11.1866, ben 155 anni fa, è un vero e proprio museo “a cielo aperto” tra i più importanti d’Italia. Nel Famedio (tempio della fama), in stile neogotico di marmo e mattoni, doveva essere una chiesa ma diventò luogo di tumulazione dei milanesi di nascita o d’adozione, illustri e benemeriti, come Alessandro Manzoni e Carlo Cattaneo e molti altri, tra cui Salvatore Quasimodo, Enzo Tortora (le ceneri ospitate in una celletta fuori dal Famedio) Giorgio Gaber, Ambrogio Fogar e molti del Piccolo Teatro di Milano all’esterno. Arturo Toscanini riposa qui in un’edicola dell’arch. Mario Labò. Giuseppe Verdi è stato al Famedio poi traslato nella casa di riposo, ora lo si ricorda con un bel busto marmoreo. Anche le pareti del Famedio ricordano tante persone illustri che hanno vissuto a Milano come Mariangela Melato. il museo è visitato da quasi 100 mila persone (grandi opere scultoree in tutto il cimitero). Nel 2019 è stato set cinematografico di tre film. Vengono organizzati circa 250 eventi l’anno e ben 68 visite scolastiche. Una scuola di restauro di Brera si occupa di questi beni culturali di pubblica proprietà. Scultori come Lucio Fontana, Giacomo Manzù, Medardo Rosso e tanti altri qui hanno dato sfogo alla loro creatività con molti monumenti da visitare e ammirare!

CondividiShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn