GIORNALE DI NIGUARDA - CA' GRANDA - BICOCCA - PRATOCENTENARO - ISOLA

La dottoressa Giorgi

Conosco Valentina da quasi 20 anni e, con grande gioia, posso dire che lei è proprio una di noi, di zona 9, con la sua professionalità, serietà e gentilezza che riserva a tutti! Così racconta: “Era il 27.01.2002 quando neolaureata appena ventiseienne arrivo qui a Milano a gestire la Farmacia Ca’ Granda in zona Niguarda, proprio vicino al Grande Ospedale. Il giorno successivo con enorme emozione alzo la serranda e mi trovo davanti ad un universo vario ed eterogeneo di persone che, a causa di malattie o per altre necessità, si rivolgono a me per risolvere piccoli e grandi problemi. Tante persone, diverse e numerose, che con grande affetto, simpatia, premura e cortesia sono diventate in questi 20 anni un po’ la mia famiglia milanese. Negli ultimi 2 anni poi, a causa di questo “maledetto” virus, ho potuto toccare con mano l’affetto, la fiducia e la disponibilità di moltissime persone nei miei confronti e nei confronti delle mie colleghe. Abbiamo ricevuto abbracci virtuali sottoforma di gesti di ringraziamento piccoli, ma grandi e pieni di valore, perché segno di stima e di incoraggiamento. Anche nei momenti più difficili, nel pieno dell’epidemia, quando molti dei nostri clienti si ammalavano, quando temevamo per la nostra salute e per la salute dei nostri cari, quando era quasi impossibile recuperare dispositivi di protezione e bombole di ossigeno, nonostante le nostre paure e le nostre insicurezze, siamo state presenti offrendo informazioni, consigli, supporto e conforto. Adesso che, grazie al lavoro eroico del personale sanitario e alla massiccia campagna vaccinale, riusciamo ad intravedere la luce in fondo al tunnel, noi farmacisti vogliamo dare ancora una volta il nostro contributo attraverso l’adesione alla campagna di inoculazione del vaccino, per accelerare il completamento delle dosi e rendere possibile, in tempo ancora più breve, il ritorno alla vita “Normale”, in onore e in ricordo di chi questa possibilità non l’avrà più”.

CondividiShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn