GIORNALE DI NIGUARDA - CA' GRANDA - BICOCCA - PRATOCENTENARO - ISOLA

Un Premio molto gradito nelle scuole si rinnova. Poesiàmoci e Raccontiamoci in Zona Nove

Un Premio molto gradito nelle scuole si rinnova. Poesiàmoci e Raccontiamoci in Zona Nove

Ecco rinnovato e arricchito il nostro Premio Letterario, in ricordo di Stefano Bertoli, dedicato alle Scuole Primarie e Secondarie di I grado del Municipio 9. “Poesiàmoci in Zona Nove”, presentato dal Centro Culturale della Cooperativa in collaborazione con l’Associazione Amici di “Zona Nove”, quest’anno alla XI Edizione, si arricchisce con la I Edizione di un concorso di prosa e diventa “Poesiàmoci e Raccontiamoci in Zona Nove”. Il Concorso è rivolto alle scuole primarie e secondarie di I grado del Municipio 9. È in corso la richiesta di patrocinio al Consiglio di Municipio. Si potrà partecipare quindi con poesie e con racconti brevi di massimo 800 battute (max 2 pagine di formato A4 per chi presenterà il racconto scritto a mano). Chi lo desidererà potrà concorrere per entrambi i premi. Con il premio letterario di prosa introdotto, il Concorso è dedicato al ricordo di Stefano Bertoli, un maestro liutaio, scomparso il 4 ottobre scorso all’età di 31 anni, che abitava a Niguarda e che ha studiato presso le nostre scuole. Stefano ci ha lasciato un esempio della capacità di prendere la vita con allegria anche nei momenti difficili, di passione per il proprio lavoro, di amore per la natura. Dedicando alla sua memoria il concorso di poesia e prosa, desideriamo realizzare un gesto concreto per far conoscere ai bambini e ai ragazzi la sua vita. A queste sue caratteristiche, che lo hanno reso speciale per tutti noi, ci siamo ispirati nello scegliere i temi per il concorso. Per le poesie il tema sarà libero, per i racconti brevi i temi saranno i seguenti: 1. Se crescendo tu diventassi capace di costruire, quali cose ti piacerebbe creare e perché? 2. “La musica è nelle cose, scorre nel legno che diventerà un violino, risuona nella natura, vibra in noi” diceva Stefano scegliendo i pezzi di legno con cui avrebbe costruito i suoi strumenti. Anche tu “senti” la musica come una forza interiore? 3. “Scherza con la vita anche quando ti fa soffrire”: pensi che possa valere anche per te questo motto di Stefano, per affrontare i momenti difficili? Il Concorso si divide in due sezioni: per la Sezione A potranno concorrere le bambine e i bambini del terzo, quarto e quinto anno della scuola primaria; per la Sezione B le ragazze e i ragazzi del primo, secondo e terzo anno della scuola secondaria di I grado. Le Sezioni A e B si distingueranno ulteriormente in AP e BP per le poesie e AR e BR per i racconti. Augurandoci che l’iniziativa venga ben accolta anche quest’anno, attendiamo i vostri riscontri per la partecipazione. Il regolamento del Concorso sarà inviato alle scuole tramite lettera e tramite e-mail. Gli elaborati dovranno essere consegnati entro il 28 febbraio 2022 e potranno essere inviati tramite e-mail oppure consegnati a mano, previ accordi. La Cerimonia di Premiazione si svolgerà a maggio 2022 in una data ancora da destinarsi, alla presenza del presidente del premio, direttore Luigi Allori; della responsabile del Centro Culturale della Cooperativa, sig.ra Maria Piera Bremmi; del presidente dell’Associazione Amici di “Zona Nove”, sig. Andrea Bina e della Commissione Giudicatrice così formata: per “Poesiàmoci”, Carla Airaghi (ex insegnante di lettere alla Scuola Secondaria di I grado Rodari), Ortensia Bugliaro (poetessa), Antonietta Gattuso (poetessa e coordinatrice del Concorso), Sandra Sàita (poetessa); per “Raccontiamoci”, Jole Bevilacqua (ex insegnante di lettere alla Scuola Secondaria di I grado Cassinis), Maddalena Bozzola (ex insegnante di italiano alla Scuola Primaria Vittorio Locchi), Roberto Iasoni (giornalista del Corriere della Sera), Rossella Mella (membro dell’Associazione Culturale QuintAssenza Teatro NoProfit). La poetessa Serena Siniscalco, che per 10 anni ci ha affiancati come presidente di giuria, da quest’anno sarà presidente benemerito. A tal proposito cogliamo l’occasione per ringraziarla per i preziosi consigli e per la sua assidua presenza. Il regolamento del concorso prevede che le poesie e i racconti vengano composti in classe, durante l’orario delle lezioni scolastiche. Per la consegna a mano o l’invio dei racconti brevi potete fare riferimento alla prof.ssa Jole Bevilacqua il cui indirizzo e-mail è jole.bevilacqua@gmail.com; mentre per le poesie ad antoniettagattuso139@gmail.com (da utilizzare anche per maggiori informazioni).

CondividiShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn