GIORNALE DI NIGUARDA - CA' GRANDA - BICOCCA - PRATOCENTENARO - ISOLA

Inverno sul balcone di casa

Inverno sul balcone di casa

Gli ultimi inverni, almeno sei, sono quelli che non hanno fatto gelare i Gerani con grande mia sorpresa, anzi, negli ultimi due ci sono sempre stati dei fiori sopra il verde. Certo che è un brutto segno! Avete visto che ”giorni della Merla” ci sono stati? Quasi da girare in camicia! Dobbiamo rivedere tutte le informazioni, circa il tempo, che i nostri avi ci hanno tramandato, dobbiamo vedere se febbraio è ancora piccolo e cattivo, dobbiamo ripensare alla poesia del chicco di grano che dorme al calduccio sotto la coltre di neve. I Merli non vengono più a mangiare i pomodorini ornamentali sul mio balcone e le Cince disdegnano le palle di grasso misto ai semi. Sì, qualche “beccatina” tanto per gradire, ma non di più, perché non c’è il freddo di una volta che faceva consumare il grasso e poi in giro trovano di tutto e naturale, come i semi dei Carpini che sembrano andare per la maggiore. Una cosa non disdegnano, le noci già schiacciate, saporite e non da bucare a colpi di becco. La coppia di Cinciallegre (vedi foto) che pranza sul mio balcone lo dimostra apertamente , ripassando parecchie volte nella giornata. A me fa piacere perché sono certo che così nidificheranno in zona essendo due stanziali e non migreranno. Il loro nido sarà al sicuro in qualche spaccatura di muro a prova di Cornacchia. Questa volta verificheremo anche se è ancora valido il “San Benedetto la Rondine sotto il tetto”! (franco.massaro.2000@virgilio.it)

CondividiShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn