GIORNALE DI NIGUARDA - CA' GRANDA - BICOCCA - PRATOCENTENARO - ISOLA

Referendum abrogativi 12 giugno 2022

Referendum abrogativi 12 giugno 2022

Quando si vota
Si vota nella sola giornata di domenica, 12 giugno 2022. Le urne saranno aperte dalle 7:00 alle 23:00 Le operazioni di scrutinio avranno inizio subito dopo il completamento delle operazioni di votazione e di riscontro delle persone che hanno votato.
Per cosa si vota
Referendum popolare n. 1: “Indizione del referendum popolare per l’abrogazione del testo unico delle disposizioni in materia di incandidabilità e di divieto di ricoprire cariche elettive e di Governo conseguenti a sentenze definitive di condanna per delitti non colposi.”
Referendum popolare n. 2: “Indizione del referendum popolare per la limitazione delle misure cautelari: abrogazione dell’ultimo inciso dell’art.274, comma 1, lettera c), codice di procedura penale, in materia di misure cautelari e, segnatamente, di esigenze cautelari, nel processo penale.”
Referendum popolare n. 3: “Indizione del referendum popolare per la separazione delle funzioni dei magistrati. Abrogazione delle norme in materia di ordinamento giudiziario che consentono il passaggio dalle funzioni giudicanti a quelle requirenti e viceversa nella carriera dei magistrati.”
Referendum popolare n. 4: “Indizione del referendum popolare per la partecipazione dei membri laici a tutte le deliberazioni del Consiglio direttivo della Corte di cassazione e dei Consigli giudiziari. Abrogazione di norme in materia di composizione del Consiglio direttivo della Corte di cassazione e dei Consigli giudiziari e delle competenze dei membri laici che ne fanno parte.”
Referendum popolare n. 5: “Indizione del referendum popolare per l’abrogazione di norme in materia di elezioni dei componenti togati del Consiglio superiore della magistratura.”
Documenti per votare
Per esercitare il diritto di voto occorre presentarsi con un documento d’identità e con la tessera elettorale.
Come si vota
Per i Referendum popolari abrogativi si vota tracciando sulla scheda con la matita un segno sulla risposta prescelta e, comunque, nel rettangolo che la contiene:
tracciando un segno sul “SI” si esprime la volontà di ABROGARE il testo della norma sottoposta a Referendum
tracciando un segno sul “NO” si esprime la volontà di NON ABROGARE il testo della norma sottoposta a Referendum.
Quorum
Per la validità della consultazione referendaria popolare è necessario che si rechi alle urne metà degli aventi diritto al voto più uno.

CondividiShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn