Il Natale solidale di quest’anno è dedicato al Perù e precisamente alla regione di Cusco. Da oltre 20 anni, l’organizzazione locale Yanapanakusun che vuol dire da lingua Quecha “Aiutiamoci”, con sede a Omacha si impegna a ridurre le condizioni di vulnerabilità dei bambini, degli adolescenti e dei giovani in quelle zone rurali delle Ande. Si prodiga creando spazi e progetti per la loro partecipazione attiva nella comunità che vive a 3500 – 4600 metri sul livello del mare. Per andare a scuola impiegano lunghe camminate di tre ore, andata e ritorno. In questi ultimi anni, anche con Terre Des Hommes Italia, sono stati sviluppati programmi ed iniziative perché gli studenti possano avere un’educazione scolastica adeguata e migliori condizioni di vita in tutta la comunità. Importante è custodire la memoria delle tradizioni, i valori, le emozioni, le gioie del passato. L’ Associazione Yanapanakusun ha avviato, insieme ai bambini ed alle bambine delle scuole nelle comunità, un assiduo lavoro di raccolta di questi racconti orali, parte integrante della cultura andina. Inoltre viene incentivata nelle scuole l’importanza di un’alimentazione sana. Sono state identificate quattro comunità rurali di difficile accesso ed in condizioni realmente complicate, dove sette bambini su dieci soffrono di denutrizione cronica e di alcuni tipi di anemie particolari. Viene promossa la produzione di cereali andini come la quinoa, la canahua, l’amaranto ed il tarwi e si sostiene la produzione ed il consumo di verdure nel cibo scolastico con costruzione e miglioramento delle serre nelle scuole isolate perché, a queste alture piuttosto fredde, è un’assoluta priorità. I beneficiari di questo progetto saranno circa 300 bambini e adolescenti tra i 5 e i 17 anni e 160 famiglie di queste quattro comunità. E per supportarlo servono 28mila euro: iniziamo a seminare!!! Anche quest’anno partecipano le suole primarie e secondarie di Milano e dintorni. Questo libro n. 23 potrà essere consegnato a partire dall’11.12 e ritirato in via Villa Mirabello, 6 oppure si può scrivere alla e-mail: info@xmasproject.orgwww.xmasproject.it. Infine Oscar Wilde scriveva: “La memoria è il diario che ciascuno di noi porta sempre con sé”.  Noi di Zona Nove speriamo che i nostri lettori acquistino il libro solidale per fare tanti doni natalizi che possano dare speranza e gioia a chi vive una realtà ben diversa dalla nostra!!!