GIORNALE DI NIGUARDA - CA' GRANDA - BICOCCA - PRATOCENTENARO - ISOLA

Quando l’abbaio del cane arreca disturbo eccessivo e costituisce reato

Quando l’abbaio del cane arreca disturbo eccessivo e costituisce reato

Aseguito della riforma del condomìnio non può essere vietato detenere animali da compagnia in appartamento. Il Regolamento condominiale non può vietarlo e l’animale può quindi muoversi non solo nelle singole unità immobiliari private, ma anche all’interno delle parti comuni (quali ad es. scale, androni, giardini, ascensori), purché il proprietario e/o il detentore e/o la persona… Continua a leggere

I diritti dei portatori di handicap

I diritti dei portatori di handicap

La legge n. 104/1992 disciplina le agevolazioni riconosciute ai lavoratori affetti da disabilità grave, nonché ai familiari che assistono una persona con handicap in situazione di c.d. gravità. Per la legge in esame, “è persona handicappata colui che presenta una minorazione fisica, psichica o sensoriale, stabilizzata o progressiva, che è causa di difficoltà di apprendimento,… Continua a leggere

Il Fondo di Garanzia dell’Inps per il recupero di retribuzioni e Tfr

Nei momenti di crisi aziendale può accadere che le imprese non riescano a garantire ai dipendenti il pagamento delle retribuzioni e/o del Tfr. In tali ipotesi, si è portati a ritenere che non si riuscirà ad ottenere quanto dovuto, soprattutto nell’ipotesi in cui il datore di lavoro sia soggetto a fallimento o ad altra procedura… Continua a leggere

Le cautele nella scelta e assunzione del collaboratore domestico

Le cautele nella scelta e assunzione del collaboratore domestico

Nelle famiglie di una Milano che ha una popolazione della terza età piuttosto ampia, è sempre più frequente il ricorso alla figura del collaboratore domestico che aiuti nel quotidiano i propri cari, più comunemente definito badante. Ebbene: spesso accade che la ricerca e la selezione della persona da affiancare al nostro familiare, non avvenga tramite… Continua a leggere

La tutela del lavoratore in pendenza di malattia: Quando il datore di lavoro “pressa”, può sussistere il mobbing

La tutela del lavoratore in pendenza di malattia: Quando il datore di lavoro “pressa”, può sussistere il mobbing

Recentissimamente la Corte di Cassazione ha chiarito entro quali limiti il datore di lavoro può chiedere al lavoratore chiarimenti circa il suo stato di salute e le ragioni della sua assenza dal luogo di lavoro in pendenza di malattia. In particolare, si è affrontato il caso di una donna che al rientro dalla malattia, non… Continua a leggere

Legge 104 per l’assistenza, l’integrazione sociale e i diritti dei portatori di handicap: La Cassazione sul diritto del caregiver al trasferimento ad altra sede di lavoro

Legge 104 per l’assistenza, l’integrazione sociale e i diritti dei portatori di handicap: La Cassazione sul diritto del caregiver al trasferimento ad altra sede di lavoro

La legge n. 104/1992 disciplina le agevolazioni riconosciute ai lavoratori affetti da disabilità grave, nonché ai familiari che assistono una persona con handicap in situazione di così detta gravità. Per la legge in esame, “è persona handicappata colui che presenta una minorazione fisica, psichica o sensoriale, stabilizzata o progressiva, che è causa di difficoltà di… Continua a leggere

L’aspettativa dal lavoro: regole ed esempi

L’aspettativa dal lavoro: regole ed esempi

Come è noto, l’aspettativa non è altro che un periodo in cui il lavoratore si astiene dal lavoro per periodi più o meno lunghi, pur mantenendo il diritto alla conservazione del posto di lavoro. I contratti collettivi nazionali e la legge ne regolamentano l’utilizzo, disciplinando le modalità e casi in cui è possibile richiederla, nonché… Continua a leggere

E se i condòmini litigano tra loro? Doveri dell’amministratore, soluzioni alternative di risoluzione dei conflitti e strumenti di certificazione della qualità della vita in Condomìnio.

E se i condòmini litigano tra loro? Doveri dell’amministratore, soluzioni alternative di risoluzione dei conflitti e strumenti di certificazione della qualità della vita in Condomìnio.

È forse un luogo comune, ma sovente la vita nel contesto condominiale è occasione da cui originano liti di vicinato, abitualmente definite liti condominiali. Purtroppo in alcuni casi, dal semplice diverbio si sfocia in condotte illecite, che possono addirittura portare a comportamenti delittuosi e dunque penalmente rilevanti (gettito di cose, danneggiamento, ingiurie, minacce, stalking, etc.).… Continua a leggere