GIORNALE DI NIGUARDA - CA' GRANDA - BICOCCA - PRATOCENTENARO - ISOLA

E se i condòmini litigano tra loro? Doveri dell’amministratore, soluzioni alternative di risoluzione dei conflitti e strumenti di certificazione della qualità della vita in Condomìnio.

E se i condòmini litigano tra loro? Doveri dell’amministratore, soluzioni alternative di risoluzione dei conflitti e strumenti di certificazione della qualità della vita in Condomìnio.

È forse un luogo comune, ma sovente la vita nel contesto condominiale è occasione da cui originano liti di vicinato, abitualmente definite liti condominiali. Purtroppo in alcuni casi, dal semplice diverbio si sfocia in condotte illecite, che possono addirittura portare a comportamenti delittuosi e dunque penalmente rilevanti (gettito di cose, danneggiamento, ingiurie, minacce, stalking, etc.).… Continua a leggere

Lavoro irregolare e pagamento in contanti: multa per il datore

Lavoro irregolare e pagamento in contanti: multa per il datore

Per lavoro irregolare o “nero”, si intende un rapporto in cui il datore si avvale di prestazioni professionali e/o lavorative di personale in assenza di contratto e senza riconoscimento di alcuna copertura previdenziale, assicurativa e, più in generale, delle tutele previste dalla normativa vigente. Da situazioni di irregolarità discende inevitabilmente il mancato pagamento delle imposte.… Continua a leggere

Figli nati fuori dal matrimonio: quando è reato non versare il mantenimento?

Figli nati fuori dal matrimonio: quando è reato non versare il mantenimento?

La fine di una relazione porta con sé conseguenze di carattere personale ed economico, soprattutto in presenza di figli. Nessuna rilevanza ha la circostanza che siano nati in costanza o meno di matrimonio, poiché Costituzione e Codice Civile prevedono il dovere dei genitori al mantenimento della prole. Nell’ottica della bi-genitorialità, entrambi i genitori dovranno provvedere… Continua a leggere

Modificare il Regolamento condominiale per ridurre le liti in Condominio

Modificare il Regolamento condominiale per ridurre le liti in Condominio

Secondo i dati del Ministero della Giu-stizia, nel 2017 sono state avviate 21.273 mediazioni civili in tema di condominio: si tratta del 12,7% del totale annuo delle procedure avviate. Anche i Tribunali si trovano ogni giorno a trattare un vasto numero di processi civili, originati da liti in ambito condominiale; tra esse si annoverano impugnazioni… Continua a leggere

Perché affidarsi allo Studio legale per la gestione dei rapporti di lavoro

Perché affidarsi allo Studio legale per la gestione dei rapporti di lavoro

Decidere di avviare o di portare avanti un’azienda, oggi, è una scelta coraggiosa: l’attuale condizione economica pone start-up innovative ed aziende già avviate di fronte a nuove sfide nel mercato. Il modo di fare impresa è cambiato. Molti dilemmi scaturiscono poi dallo scenario normativo, anch’esso in costante mutamento: le scelte del legislatore pongono piccole e… Continua a leggere

Il regolamento condominiale non può vietare la locazione di singole stanze

Il regolamento condominiale non può vietare la locazione di singole stanze

Sono spesso inezie a provocare liti all’interno del condominio; si tratta di questioni, quasi sempre risolvibili con buon senso e comprensione, aventi ad oggetto non solo l’uso degli spazi comuni, ma anche delle unità immobiliari. Per quanto riguarda queste ultime può accadere che i condomini svolgano attività di bed & breakfast, affittacamere o sublocazione dell’appartamento… Continua a leggere

Nuove norme a salvaguardia dei viaggiatori

Nuove norme a salvaguardia dei viaggiatori

La vacanza dovrebbe essere un momento di riposo e svago. Può però accadere che si trasformi in un tormento a causa di disservizi non imputabili al viaggiatore. In tali casi i consumatori possono trovare tutela all’interno del così detto Codice del Turismo. La normativa, introdotta nel 2011, è nata con l’intento di favorire lo sviluppo… Continua a leggere

L’importanza del testamento

L’importanza del testamento

La fine vita dell’individuo determina il sorgere dell’esigenza che il suo patrimonio non rimanga privo di un titolare: questo per evitare diatribe familiari, sociali e la pericolosa precarietà di tutti i rapporti giuridici successivi al decesso. Gli interessi da considerare sono molteplici e investono differenti soggetti: primo fra tutti l’ereditando, impensierito dalla sorte dei suoi… Continua a leggere