GIORNALE DI NIGUARDA - CA' GRANDA - BICOCCA - PRATOCENTENARO - ISOLA

Al Teatro della Cooperativa il bombardamento della scuola di Gorla e “Frigor mortis”, rivisitazione in milanese di “Arsenico e vecchi merletti”

Al Teatro della Cooperativa il bombardamento della scuola di Gorla e “Frigor mortis”, rivisitazione in milanese di “Arsenico e vecchi merletti”

Al Teatro della Cooperativa di via Hermada durante il mese di gennaio andranno in scena due lavori: dal 15 al 27, “Gorla fermata Gorla” di Renato Sarti, con Nicoletta Ramorino, Federica Fabiani, Marta Marangoni e, dal 29 gennaio al 10 febbraio, “Frigor mortis ovvero: Lo strano caso in casa Brocchi”, di Paola Ornati, con Grazia… Continua a leggere

Al Centro Culturale della Cooperativa dalla fantascienza al giorno della memoria

Al Centro Culturale della Cooperativa dalla fantascienza al giorno della memoria

Dopo un dicembre dedicato interamente alla musica, riprendono a pieno ritmo, nel mese di gennaio, gli incontri del Centro Culturale della Cooperativa di via Hermada 14. • L’apertura degli Incontri del venerdì, il 18 gennaio, è affidata a Giuseppe Botturi che parlerà come sempre di letteratura, in questo caso di una letteratura spesso giudicata minore:… Continua a leggere

Pirelli HangarBicocca: 8 progetti monografici nel programma espositivo 2019-2020

Pirelli HangarBicocca: 8 progetti monografici nel programma espositivo 2019-2020

Otto personali dedicate ad artisti internazionali e prodotte specificamente per uno dei maggiori spazi per l’arte contemporanea in tutta Europa. La programmazione dei prossimi 24 mesi di Pirelli HangarBicocca è stata presentata dal suo presidente, Marco Tronchetti Provera, e da Vicente Todolí, direttore artistico. “L’attitudine all’innovazione anima da sempre lo spirito imprenditoriale di Pirelli e… Continua a leggere

Con il Centro Culturale della Cooperativa una cascata di musica in Municipio 9

Il bando lanciato quest’anno dal Municipio 9 intitolato “Fuori Scala 2018”, dedicato all’opera lirica, si presentava particolarmente complesso in quanto prevedeva quattro concerti differenti, in quattro location diverse, in quattro quartieri di Zona 9. Tra i requisiti richiesti c’era “la qualità dei cantanti, la loro esperienza, i luoghi di precedenti esibizioni, la partecipazione a concorsi… Continua a leggere